Perché il presidente degli Stati Uniti Joe Biden rischia l’Impeachment

Quali sono le possibilità che tale procedura possa effettivamente andare in porto? E su cosa si basano le accuse mosse dai repubblicani?

Perché il presidente degli Stati Uniti Joe Biden rischia l'Impeachment
Perché il presidente degli Stati Uniti Joe Biden rischia l’Impeachment. Il Repubblicano Kevin McCarthy, speaker della Camera statunitense, ha dichiarato martedì l’avvio di un’indagine che potrebbe portare a un procedimento di impeachment del presidente Joe Biden. L’impeachment è un processo che può portare alla rimozione forzata di un funzionario governativo, ma richiede una serie di passaggi legali e politici.

L’indagine annunciata da McCarthy si concentrerà su accuse di “abuso di potere, ostruzione e corruzione” nei confronti del presidente Biden. McCarthy ha affermato che è stata avviata a causa dell’esistenza di prove ragionevoli che suggeriscono l’esistenza di una “cultura della corruzione” all’interno della famiglia di Biden. Ha citato indagini condotte dalla Commissione Vigilanza della Camera statunitense per sostenere queste accuse.

Una delle principali accuse riguarda il figlio di Biden, Hunter, che è stato oggetto di indagini fiscali negli ultimi anni, con l’accusa di evasione fiscale per il mancato pagamento delle tasse sul reddito per gli anni 2017 e 2018, oltre all’addebito di possesso illegale di un’arma da fuoco. La Camera, attualmente controllata dai Repubblicani, ha condotto indagini sulle attività di Hunter Biden, ma finora non sono emerse prove dirette di coinvolgimento del presidente Biden.

Quali sono le accuse dei repubblicani

I repubblicani sostengono che il presidente Biden abbia “mentito” al popolo americano riguardo agli affari controversi di suo figlio Hunter all’estero. In particolare, lo accusano di aver interferito negli affari internazionali di Hunter quando era vicepresidente (tra il 2009 e il 2016), sfruttando i suoi legami politici e trarne vantaggio finanziario. Inoltre, ritengono che l’amministrazione democratica abbia concesso un trattamento di favore alla famiglia Biden in virtù del suo nome. Queste accuse sono state mosse dopo mesi di indagini senza prove conclusive.

Chi conduce l’indagine

Il leader della minoranza repubblicana alla Camera, Kevin McCarthy, ha incaricato il presidente della House Oversight Committee, James Comer, di condurre l’inchiesta, in coordinamento con i presidenti della commissione giustizia, Jim Jordan, e del Ways and Means Committee, Jason Smith, tutti repubblicani. Inizialmente, McCarthy aveva promesso di sottoporre l’apertura dell’inchiesta a un voto in seduta plenaria, ma alla fine ha deciso di procedere in modo unilaterale, sotto la pressione dell’ala più conservatrice del suo partito.

Il processo di Impeachment

Negli Stati Uniti, il processo di impeachment inizia alla Camera dei Rappresentanti con il voto sulle accuse e la possibile approvazione di una risoluzione di impeachment, che richiede solo una maggioranza semplice. In caso di impeachment, il processo passa al Senato, dove sono necessari i voti di almeno due terzi dei senatori per condannare il presidente.

Attualmente, i repubblicani detengono la maggioranza nella Camera dei Rappresentanti, ma al Senato i democratici hanno una maggioranza stretta, con 48 seggi contro i 49 dei repubblicani. Tuttavia, la rimozione di un presidente richiederebbe una maggioranza di due terzi al Senato, rendendo questo scenario altamente improbabile. Inoltre, la decisione del Senato non può essere impugnata davanti alla Corte Suprema.

Precedenti di Impeachment

Nella storia degli Stati Uniti, nessun presidente è stato mai rimosso dall’incarico attraverso un procedimento di impeachment. Tre presidenti sono stati accusati, ma alla fine sono stati tutti assolti. Il caso più noto è stato quello di Richard Nixon, che preferì dimettersi nel 1974 per evitare l’impeachment a causa dello scandalo Watergate.

Le motivazioni politiche

Alcuni osservatori ritengono che l’ala trumpista del Partito Repubblicano stia spingendo per l’impeachment del presidente Biden fin dalla sua elezione. Questo movimento potrebbe essere parte di una strategia politica, considerando che le elezioni presidenziali del 2024 si avvicinano. Biden dovrebbe affrontare nuovamente il suo rivale repubblicano Donald Trump, il quale è stato messo sotto accusa 4 volte negli ultimi mesi ma rimane favorito nelle primarie repubblicane.

Questo procedimento di impeachment potrebbe offuscare l’immagine che il presidente Biden ha cercato di costruire. Inoltre, a livello legislativo, potrebbe mettere a dura prova i rapporti tra i due partiti al Congresso, poiché devono trovare un accordo sul piano di bilancio entro il 30 settembre.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

L'informazione è di parte! Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te. Cerchiamo notizie e fatti social del momento e li rimettiamo in circolo, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FONTEUFFICIALE.it riassume le notizie pubblicate dalle agenzie di stampa e da altri media autorevoli (come Ansa, Agi, AdnKronos, Corriere della Sera, ecc..), quindi non è direttamente responsabile di inesattezze. Se, però, ritieni che un nostro articolo debba essere modificato o eliminato puoi farne richiesta [ scrivendo qui ].

Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.