Coldiretti: in Italia si spende di più per mangiare meno

Notizia dell’ultima ora: Coldiretti: in Italia si spende di più per mangiare meno


3 LUGLIO 2023FONTEUFFICIALEBREAKING NEWS – I consumi alimentari degli italiani nel 2023 sono diminuiti del 4,9% in termini di quantità, nonostante ciò i prezzi sono aumentati del 7,3% a causa dell’inflazione. Questi dati emergono dall’analisi condotta da Coldiretti basandosi sui dati Istat relativi al primo quadrimestre. Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha annunciato il rafforzamento delle azioni di monitoraggio dei prezzi per contrastare l’inflazione. Nel dettaglio, i consumi di ortofrutta fresca nelle famiglie sono diminuiti dell’8% nei primi tre mesi del 2023, con ogni italiano che ha consumato quasi 2 kg in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La crisi economica degli ultimi anni sta spingendo le famiglie a ridurre gli acquisti e a cercare prezzi più bassi, cambiando negozio o supermercato alla ricerca di promozioni. Questa situazione di difficoltà si estende anche alle imprese agricole, colpite sia dal maltempo che ha danneggiato i raccolti, sia dai bassi prezzi di vendita che a volte non coprono nemmeno i costi di produzione. La Coldiretti ritiene fondamentale lavorare su accordi di filiera tra imprese agricole e industriali, con obiettivi qualitativi, quantitativi e prezzi equi che non scendano al di sotto dei costi di produzione, come previsto dalla nuova legge di contrasto alle pratiche sleali e alle speculazioni.

L'informazione è di parte! Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te. Cerchiamo notizie e fatti social del momento e li rimettiamo in circolo, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FONTEUFFICIALE.it riassume le notizie pubblicate dalle agenzie di stampa e da altri media autorevoli (come Ansa, Agi, AdnKronos, Corriere della Sera, ecc..), quindi non è direttamente responsabile di inesattezze. Se, però, ritieni che un nostro articolo debba essere modificato o eliminato puoi farne richiesta [ scrivendo qui ].

Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.
Potrebbero interessarti anche questi articoli: