Castellana Grotte (Bari): donna 50enne picchia il compagno per estorcergli denaro

Una donna di 50 anni di Castellana Grotte (Bari) è stata allontanata dalla casa familiare e le è stato vietato di avvicinarsi al compagno con le accuse di maltrattamenti e tentata estorsione

Castellana Grotte (Bari): donna 50enne picchia il compagno per estorcergli denaro
Una donna di 50 anni di Castellana Grotte (Bari) è stata allontanata dalla casa familiare e le è stato vietato di avvicinarsi al compagno con le accuse di maltrattamenti e tentata estorsione.

Secondo l’accusa, la donna avrebbe picchiato e insultato il convivente tra il 2022 e il 2023 per farsi consegnare denaro e per farsi intestare l’assegno unico universale previsto per i loro quattro figli. Le violenze, che includevano schiaffi, pugni, morsi, botte con il mattarello e minacce di morte, avrebbero reso la convivenza “insostenibile” per la vittima.

Dopo la denuncia del compagno, i carabinieri hanno attivato la procedura per i reati da codice rosso e la Procura ha richiesto l’allontanamento della donna dalla casa familiare, misura che è stata emessa dal gip di Bari.

La donna avrebbe agito per ottenere continue somme di denaro e l’intestazione dell’assegno unico universale per i figli. La donna ora non potrà più avvicinarsi al compagno e dovrà vivere lontano dalla casa familiare. I figli minorenni della coppia avrebbero raccontato agli inquirenti delle violenze della madre nei confronti del padre.