eSIM Italia: cos’è e come funziona, costo e vantaggi, Sim virtuali Tim, WindTre, Iliad

eSIM Italia: cos’è, come funziona, come si attiva, costo, vantaggi, sim virtuale Tim, Iliad, Wind Tre, Fastweb, Vodafone per iPhone e Android

eSIM Italia: cos’è e come funziona, costo e vantaggi, Sim virtuali Tim, WindTre, Iliad
eSIM: cos’è e come funziona. Molto presto non sarà più necessario possedere una scheda fisica SIM, nanoSIM o microSIM per avere un numero di telefono perché le informazioni saranno passate direttamente su smartphone e tablet tramite una SIM virtuale.

eSIM: cos’è

Cos’è la eSIM: è un microchip saldato all’interno di smartphone, tablet e smartwatch. La eSIM, proprio le vecchie SIM card, è dotata di ICCID (Integrated Circuit Card ID, ossia il codice seriale).

I reportage dall'Italia e dal Mondo
eSIM: come funziona

Come funziona la eSIM: la “embedded SIM” (la SIM incorporata) permette di identificare il profilo del cliente (che può accedere alla rete senza avere una SIM fisica).

eSIM: vantaggi
Quali sono i vantaggi della eSIM:
  • Le schede fisiche spesso vengono perse o danneggiate nel passaggio da un dispositivo all’altro (col passaggio alla scheda virtuale non accadrà più);
  • Sarà un componente in meno per il telefonino (che guadagnerà spazio);
  • Le fasi legate alla portabilità di un numero telefonico diventano semplici e veloci (cambiare operatore diventerà molto più facile);
  • Non sarà più necessario acquistare una nuova SIM o recarsi in negozio per attivare i vari servizi;
  • Non bisognerà più preoccuparsi di cambiare la SIM card nel passaggio da un vecchio smartphone a uno di nuova generazione.
Da SIM a eSIM: storia

Storia e evoluzione delle schede SIM in eSIM: i primi telefonini non avevano la scheda SIM (erano programmati dall’operatore con un “account utente” per l’identificazione della rete immagazzinato nella memoria del dispositivo).

La scheda SIM è entrata nello standard GSM nel 1991, permettendo, così, di utilizzare il telefonino con qualsiasi rete inserendo nel dispositivo una tesserina di plastica con un microchip.

Nel corso degli anni le schede SIM sono diventate sempre più piccole: le mini SIM (quelle “normali”) hanno lasciato il posto alle micro SIM, e poi siamo passati alle nano SIM.

Ora che ci troviamo nell’era dei sensori, smartwatch e dispositivi poco ingombranti la nano SIM è diventata un lusso a livello di spazio. Qui entrano in gioco le eSIM, le schede SIM integrate (o SIM virtuali). Il microchip di 5×6 mm circa (più piccolo rispetto a una nano SIM) custodisce i dati dell’abbonamento telefonico e permette di scaricarli in remoto.

eSIM in Italia
E’ possibile usare la eSIM in Italia:
  • TIM è stato il primo operatore ha dare la possibilità di utilizzare la eSIM su alcuni modelli di smartphone e tablet;
  • La eSIM WindTre è disponibile da marzo 2020 (per ora, però, possono essere associate solo a piani pre-pagati consumer e micro-business);
  • Con Vodafone non è ancora possibile usare la all’eSIM sugli smartphone, ma solo sugli Apple Watch 4 e 5 con connettività cellulare;
  • Iliad non sembra per ora intenzionato a utilizzarle, dato che non si hanno notizie sulla SIM virtuale;
  • Anche su Fastweb non si hanno ancora notizie certe sull’utilizzo della eSIM.
eSIM: smartphone TIM
Quali modelli di smartphone TIM hanno la SIM virtuale (eSIM):
  • iPhone XS (versione iOS da 12.2);
  • iPhone XS Max (versione iOS da 12.2);
  • iPhone XR (versione iOS da 12.2);
  • iPhone 11 è dotato di DUAL SIM (nano-SIM e una eSIM);
  • iPhone 11 Pro;
  • iPhone 11 Pro Max;
  • Apple iPad 10.2 32gb 7th Wi-Fi +Cellular (nano-SIM ed eSIM);
  • Motorola Razr;
  • Samsung Galaxy Fold;
  • Pixel 4 o 3a (dotate di Dual SIM, versione Android 10);
  • Galaxy Smart Watch LTE;
  • Samsung Galaxy S20 5G.
TIM eSIM: come si attiva

Come si attiva la eSIM della TIM: come per la scheda fisica, basta associare i propri dati anagrafici alla SIM virtuale. Dopo aver associato i dati anagrafici, bisogna seguire le istruzioni della guida per la configurazione del dispositivo.

La TIM eSIM ha:
  • Un QR code: ha due funzioni principali, ossia scaricare il profilo dell’utente sull’eSIM e attivare la linea telefonica.
  • Un codice PIN e PUK: da grattare con una moneta;
  • I codici seriali ICCID e NMU.
TIM eSIM: quanto costa

Quanto costa la TIM eSIM: costa 10 euro, mentre il cambio carta ha un costo di 15 euro.

Numero di telefonico eSIM TIM su un’altra eSIM TIM

Come spostare un numero telefonico eSIM TIM su un’altra eSIM TIM: bisogna cancellare il vecchio profilo e poi inserirlo sul nuovo, utilizzando lo stesso QR Code. Il dispositivo dev’essere connesso a una rete wi-fi, altrimenti il profilo rimarrà bloccato e sarà necessario richiedere un cambio carta.

Profilo eSIM TIM cancellato:

Cosa succede se per errore si cancella il profilo eSIM TIM: bisogna scaricarlo nuovamente utilizzando la stessa eSIM.

eSIM TIM persa:

Cosa fare se la eSIM TIM viene persa: è necessario chiedere un cambio carta.

eSIM: smartphone WindTre
Quali modelli di smartphone WindTre hanno la SIM virtuale (eSIM):
  • Apple iPhone Xs;
  • Apple iPhone Xs Max;
  • Apple iPhone XR;
  • Apple iPhone 11;
  • Apple iPhone 11 Pro;
  • Apple iPhone 11 Pro Max;
  • Samsung GALAXY FOLD;
  • Samsung GALAXY ZFLIP;
  • Samsung GALAXY S20;
  • Samsung GALAXY S20 5G;
  • Samsung GALAXY S20+;
  • Samsung GALAXY S20+ 5G;
  • Samsung GALAXY S20 ULTRA 5G;
  • Huawei P40;
  • Huawei P40 Pro;
  • Google Pixel 3;
  • Google Pixel XL;
  • Google Pixel 3a XL;
  • Motorola Razr.
WindTre eSIM: come si attiva
Come si attiva la eSIM della WindTre:
  • La eSIM va inserita nell’apposito alloggiamento del telefono, dopodiché bisogna scaricare un profilo eSIM per attivarla;
  • Il profilo eSIM è protetto da cifratura e viene scaricato su rete WindTre tramite il protocollo sicuro HTTPS;
  • Per il download della eSIM occorre scansionare il QR-Code contenuto nel voucher cartaceo (usando la funzione specifica contenuta nel menu di configurazione dei dispositivi mobili compatibili);
  • La eSIM sarà attivata entro 24 ore dalla ricezione dei dati da parte di WindTre;
  • La eSIM ha il codice PIN disabilitato (può essere riabilitato tramite il menù del telefonino).
WindTre eSIM: quanto costa

Quanto costa la WindTre eSIM: costa 10 euro, mentre il cambio carta ha un costo di 15 euro.

Numero di telefonico eSIM WindTre su un’altra eSIM WindTre

Come spostare un numero telefonico eSIM WindTre su un’altra eSIM WindTre: il QR code può essere utilizzato una sola volta, quindi per il trasferimento su un altro dispositivo è necessario acquistare una eSIM sostitutiva al prezzo di 15 euro ed eseguire la scansione del QR code sul nuovo telefono. Stessa procedura vale nel caso il profilo eSIM venga cancellato dallo smartphone attraverso il menù impostazioni della rete cellulare o tramite un reset.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.