E’ morto a 91 anni William English, l’inventore del mouse

E’ morto l’ingegnere William “Bill” English. Aveva 91 anni ed è passato alla storia come per l’invenzione del mouse

E' morto a 91 anni William English, l'inventore del mouse
E’ morto William English. L’ingegnere statunitense aveva 91 anni ed è passato alla storia dell’informatica come l’inventore del mouse per il PC insieme a Douglas Engelbart (1925-2013).

E’ morto sabato 26 luglio a causa di un’insufficienza respiratoria, in una clinica di San Rafael (California). L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla seconda moglie, Roberta Mercer, al “New York Times”.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
Chi è William English

Nel 1964, ricercatore capo dello Stanford Research Institute, progettò il primo prototipo funzionante di mouse nell’ambito del progetto “Augmentation Research Center“. Il brevetto del mouse fu registrato nel 1970, definendo il nuovo strumento per “il controllo con la mano di un indicatore di posizione su una qualsiasi superficie che gestisce un cursore su uno schermo a tubo catodico“.

English e Engelbart crearono anche il computer sperimentale oNLine System (o Nls), presentato ufficialmente il 9 dicembre 1968 durante un evento a San Francisco e che divenne noto come “La madre di tutte le demo“.

Nel 1971 lasciò il centro di ricerche e andò alla Xerox Parc. Qui sviluppò la sfera del mouse, sostituendola al set originale di rotelline.

Nel 1998 passò alla Sun Microsystems, dove concluse la sua carriera nel mondo dei computer.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.