Tutti i premi Nobel per la chimica

Il Premio viene assegnato dall’Accademia reale svedese delle scienze durante l’annuale cerimonia che si tiene a Stoccolma il 10 dicembre

Tutti i premi Nobel per la chimica
Tutti i premi Nobel per la chimica. Il premio Nobel viene assegnato dall’Accademia reale svedese delle scienze e il premio viene consegnato durante l’annuale cerimonia che si tiene a Stoccolma il 10 dicembre (anniversario della morte di Nobel). Solitamente l’istituto che assegna il premio annuncia il nome del vincitore in ottobre. Il premio viene, poi, consegnato in una cerimonia formale che si tiene a Stoccolma il 10 ottobre.

Il premio consiste in una somma di denaro, un diploma personalizzato per ogni vincitore e una medaglia d’oro recante l’effigie di Alfred Nobel.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Possono essere selezionati un massimo di 3 vincitori e 2 diversi studi per ogni anno. I vincitori del premio Nobel per la chimica vengono selezionati da un comitato di 5 membri eletto dall’Accademia reale svedese delle scienze. I nomi dei candidati non vengono mai resi pubblici e gli scienziati stessi non vengono a conoscenza di essere stati presi in considerazione per il premio (le liste rimangono sigillate per 50 anni).

Il premio viene assegnato a scoperte che siano “durature nel tempo“, in pratica è necessario che passi un certo lasso di tempo fra la scoperta (o il lavoro teorico) e la nomina in modo da verificarne l’effettivo impatto nel mondo della chimica.

2021

Benjamin List (Germania)
David MacMillan ( Regno Unito) / (Stati Uniti)
“Per lo sviluppo dell’organocatalisi asimmetrica”.

2020

Emmanuelle Charpentier (Francia) / (Germania)
Professor Jennifer Doudna ForMemRS.jpg Jennifer Doudna (Stati Uniti)
“Per aver sviluppato un metodo di modifica del genoma”.

2019

John B. Goodenough (Germania) / (Stati Uniti)
Michael Stanley Whittingham ( Regno Unito) / (Stati Uniti)
Akira Yoshino (Giappone)
“Per lo sviluppo di batterie agli ioni di litio”.

2018

Frances Arnold (Stati Uniti)
“Per l’evoluzione diretta degli enzimi”.

George P. Smith (Stati Uniti)
Greg Winter ( Regno Unito)
“Per la visualizzazione fagica di peptidi e anticorpi”.

2017

Jacques Dubochet (Svizzera)
Joachim Frank (Germania) / (Stati Uniti)
Richard Henderson ( Regno Unito)
“Per lo sviluppo della microscopia crioelettronica per determinare la struttura di biomolecole ad alta risoluzione”.

2016

Jeanne-Pierre Savauge (Francia)
J. Fraser Stoddart ( Regno Unito) / (Stati Uniti)
Bernard Feringa (Paesi Bassi)
“Per la progettazione e la sintesi di macchine molecolari”.

2015

Tomas Lindahl (Svezia) / ( Regno Unito)
Paul Modrich (Stati Uniti)
Aziz Sancar Turchia Turchia / (Stati Uniti)
“Per i loro studi sui meccanismi della riparazione del DNA”.

2014

Eric Betzig (Stati Uniti)
Stefan Hell (Romania) / (Germania)
William Moerner (Stati Uniti)
“Per lo sviluppo di microscopi a fluorescenza super-risoluta”.

2013

Martin Karplus (Austria) / (Stati Uniti)
Michael Levitt (Sudafrica) / (Stati Uniti)
Arieh Warshel (Israele) / (Stati Uniti)
“Per lo sviluppo di modelli multiscala per sistemi chimici complessi”.

2012

Robert Lefkowitz (Stati Uniti)
“Per gli studi sui recettori cellulari accoppiati a proteine G”.
Brian Kobilka (Stati Uniti)

2011

Dan Shechtman (Israele)
“Per la scoperta dei quasicristalli”.

2010

Richard Heck (Stati Uniti)
Ei-ichi Negishi (Giappone) / (Stati Uniti)
Akira Suzuki (Giappone)
“Per gli accoppiamenti incrociati catalizzati dal palladio nella sintesi organica”.

2009

Venkatraman Ramakrishnan (India) / ( Regno Unito)
Thomas A. Steitz (Stati Uniti)
Ada E. Yonath (Israele)
“Per gli studi sulla struttura e sulla funzione dei ribosomi”.

2008

Osamu Shimomura (Giappone) / (Stati Uniti)
Martin Chalfie (Stati Uniti)
Roger Y. Tsien (Cina) / (Stati Uniti)
“Per la scoperta della Proteina fluorescente verde (Gfp) utilizzata come marcatore medico”.

2007

Gerhard Ertl (Germania)
“Per i suoi studi dei processi chimici sulle superfici solide”.

2006

Roger David Kornberg (Stati Uniti)
“Per i suoi studi sulle basi molecolari della trascrizione eucariotica”.

2005

Yves Chauvin (Francia)
Robert Grubbs Robert Grubbs (Stati Uniti)
Richard Schrock (Stati Uniti)
“Per lo sviluppo del metodo della metatesi nella sintesi organica”.

2004

Aaron Ciechanover (Israele)
Avram Hershko (Ungheria) / (Israele)
Irwin Rose (Stati Uniti)
“Per la scoperta dell’ubiquitina, la proteina che controlla il processo di degradazione delle proteine”.

2003

Peter Agre (Stati Uniti)
“Per le scoperte concernenti dei canali nella membrana cellulare – per la scoperta dei canali acquei”.

Roderick MacKinnon (Stati Uniti)
“Per le scoperte concernenti dei canali nella membrana cellulare – per gli studi sulla struttura e la meccanica dei canali ionici”.

2002

John B. Fenn John B. Fenn (Stati Uniti)
Koichi Tanaka (田中耕一) (Giappone)
“Per il loro sviluppo di metodi di ionizzazione per desorbimento blando per le analisi di spettrometria di massa delle macromolecole biologiche”.

Kurt Wüthrich Kurt Wüthrich (Svizzera) / (Stati Uniti)
“Per il suo sviluppo della spettroscopia per risonanza magnetica nucleare per la determinazione della struttura tridimensionale di macromolecole biologiche in soluzione”.

2001

William S. Knowles (Stati Uniti)
Ryōji Noyori Ryoji Noyori (野依良治) (Giappone)
“Per il loro lavoro sulle reazioni di idrogenazione attivate da catalisi chirale”.

K. Barry Sharpless (Stati Uniti)
“Per il suo lavoro sulle reazioni di ossidazione attivate da catalisi chirale”.

2000

Alan J. Heeger (Stati Uniti)
Alan G. MacDiarmid (Nuova Zelanda) / (Stati Uniti)
Hideki Shirakawa (Giappone)
“per la loro scoperta e lo sviluppo dei polimeri conduttivi”

1999

Ahmed Hassan Zewail (أحمد زويل) Egitto Egitto / (Stati Uniti)
“Per i suoi studi sugli stati di transizione delle reazioni chimiche utilizzando uno spettroscopio al femtosecondo”.

1998

Walter Kohn Walter Kohn (Austria) / (Stati Uniti)
“Per il suo sviluppo della teoria del funzionale della densità”.

John A. Pople ( Regno Unito) / (Stati Uniti)
“Per il suo sviluppo di metodi computazionali in chimica quantistica (metodo Pariser-Parr-Pople)”.

1997

Paul D. Boyer (Stati Uniti)
John E. Walker ( Regno Unito)
“Per la loro spiegazione dei meccanismi enzimatici sottesi nella sintesi dell’adenosintrifosfato (ATP)”.

Jens C. Skou (Danimarca)
“Per la scoperta di un enzima ionico nello scambio sodio-potassio: Na+/K+-ATPase”.

1996

Robert Curl (Stati Uniti)
Harold Kroto ( Regno Unito)
Richard Smalley (Stati Uniti)
“Per la scoperta del fullerene”.

1995

Paul J. Crutzen (Paesi Bassi) / (Germania)
Mario J. Molina Messico Messico / (Stati Uniti)
Frank Sherwood Rowland (Stati Uniti)
“Per il loro lavoro sulla chimica dell’atmosfera, in particolare riguardo alla formazione e la decomposizione dell’ozono”.

1994

George A. Olah (Ungheria) / (Stati Uniti)
“Per le sue ricerche sui carbocationi”.

1993

Kary B. Mullis (Stati Uniti)
“Per l’invenzione del metodo della reazione a catena della polimerasi o PCR”.

Michael Smith ( Regno Unito) / (Canada)
“Per i suoi contributi fondamentali sulla mutagenesi a seguito della riorganizzazione degli oligonucleotidi e le sue implicazioni nello studio delle proteine”.

1992

Rudolph A. Marcus (Canada) / (Stati Uniti)
“Per i suoi contributi alla teoria delle reazioni di trasferimento degli elettroni nei sistemi chimici”.

1991

Richard R. Ernst Richard R. Ernst (Svizzera)
“Per i suoi contributi allo sviluppo della metodologia di spettroscopia di risonanza magnetica nucleare (RMN) ad alta risoluzione”.

1990

Elias James Corey (Stati Uniti)
“Per il suo sviluppo della teoria e della metodologia della sintesi organica”.

1989

Sidney Altman (Canada) / (Stati Uniti)
Thomas R. Cech Thomas R. Cech (Stati Uniti)
“Per la scoperta delle proprietà catalitiche dell’RNA”.

1988

Johann Deisenhofer (Germania Ovest) / (Stati Uniti)
Robert Huber Robert Huber (Germania Ovest)
Hartmut Michel (Germania Ovest)
“Per la loro determinazione della struttura tridimensionale di un centro di reazione fotosintetico”.

1987

Donald J. Cram (Stati Uniti)
Jean-Marie Lehn (Francia)
Charles J. Pedersen Corea del Sud Corea del Sud / (Stati Uniti)
“Per il loro sviluppo e utilizzo di molecole che sviluppano, per la loro struttura specifica, interazioni ad alta selettività (carcerandi)”.

1986

Dudley R. Herschbach Dudley R. Herschbach (Stati Uniti)
Yuan T. Lee (李遠哲) (Taiwan) / (Stati Uniti)
John C. Polanyi (Ungheria) / (Germania) / (Canada)
“Per i loro contributi alle dinamiche dei processi chimici elementari”.

1985

Herbert A. Hauptman (Stati Uniti)
“Per i loro successi nello sviluppo dei metodi diretti per la determinazione delle strutture dei cristalli”.
Jerome Karle (Stati Uniti)

1984

Robert Bruce Merrifield (Stati Uniti)
“Per lo sviluppo della metodologia di sintesi chimica su una matrice solida”.

1983

Henry Taube (Canada) / (Stati Uniti)
“Per il suo lavoro sui meccanismi delle reazioni di trasferimento degli elettroni, in particolare nei complessi metallici”.

1982

Aaron Klug RSS Lituana RSS Lituana / ( Regno Unito)
“Per lo sviluppo del microscopio elettronico cristallografico e il suo chiarimento sulla struttura biologica della proteina acido nucleica complessa”.

1981

Kenichi Fukui (福井謙一) (Giappone)
Roald Hoffmann (Polonia) / (Stati Uniti)
“Per le loro teorie, sviluppate indipendentemente l’uno dall’altro, sui meccanismi delle reazioni chimiche”.

1980

Paul Berg (Stati Uniti)
“Per i suoi fondamentali studi sulla biochimica degli acidi nucleici, in particolare riguardanti il DNA ricombinante”.
Walter Gilbert Walter Gilbert (Stati Uniti)
Frederick Sanger Frederick Sanger ( Regno Unito)
“Per il loro contributo alla determinazione della sequenza base negli acidi nucleici”.

1979

Herbert C. Brown ( Regno Unito) / (Stati Uniti)
“Per lo sviluppo dell’uso di composti contenenti boro e fosforo, in importanti reagenti di sintesi organica”.
Georg Wittig (Germania Ovest)

1978

Peter D. Mitchell ( Regno Unito)
“Per il suo contributo alla comprensione del trasferimento di energia biologica attraverso la formulazione della teoria chemiosmotica”.

1977

Il’ja Romanovič Prigožin (Russia) / (Belgio) / (Stati Uniti)
“Per il suo contributo alla termodinamica di non equilibrio, in particolare per lo sviluppo della teoria sulle strutture dissipative”.

1976

William Nunn Lipscomb (Stati Uniti)
“Per i suoi studi sulla struttura dei borani, chiarendone la natura dei legami chimici”.

1975

John Warcup Cornforth (Australia) / ( Regno Unito)
“Per il suo lavoro sulla stereochimica delle reazioni catalizzate da enzimi”.

Vladimir Prelog (Jugoslavia) / (Svizzera)
“Per le sue ricerche sulla stereochimica delle molecole organiche e delle loro reazioni”.

1974

Paul J. Flory (Stati Uniti)
“Per il suo lavoro fondamentale, teorico e sperimentale, nella chimica fisica delle macromolecole”.

1973

Ernst Otto Fischer (Germania Ovest)
Geoffrey Wilkinson ( Regno Unito)
“Per il loro lavoro pionieristico, effettuato indipendentemente l’uno dall’altro, nel campo della chimica metallorganica, cosiddetta sui composti a sandwich”.

1972

Christian B. Anfinsen (Stati Uniti)
“Per il suo lavoro sulla ribonucleasi, in particolare per quanto riguarda le interconnessioni esistenti tra la sequenza di aminoacidi e le conformazioni biologicamente attive”.

Stanford Moore (Stati Uniti)
William H. Stein (Stati Uniti)
“Per il loro contributo alla comprensione della connessione esistente tra una struttura chimica e l’attività catalitica della molecola ribonucleica”.

1971

Gerhard Herzberg (Germania Ovest) / (Canada)
“Per i suoi contributi alla conoscenza della struttura elettronica e la geometria delle molecole, in particolare dei radicali liberi”.

1970

Luis Federico Leloir (Francia) / (Argentina)
“Per la scoperta dei nucleotidi zuccherini ed il loro ruolo nella biosintesi dei carboidrati”.

1969

Derek Harold Richard Barton ( Regno Unito)
“Per i loro contributi allo sviluppo del concetto di conformazione e la sua applicazione nel campo della chimica”.
Odd Hassel ( Norvegia)

1968

Lars Onsager ( Norvegia) / (Stati Uniti)
“Per la scoperta delle relazioni reciproche che da lui prendono nome, fondamentali per lo studio della termodinamica dei processi irreversibili”.

1967

Manfred Eigen (Germania Ovest)
“Per i loro studi sulle reazioni chimiche veloci (fotolisi), effettuati disturbando lo stato di equilibrio per mezzo di piccoli impulsi di energia”.

Ronald George Wreyford Norrish ( Regno Unito)
George Porter ( Regno Unito)
“Per i loro studi sulle reazioni chimiche veloci (fotolisi), effettuati disturbando lo stato di equilibrio per mezzo di piccoli impulsi di energia”.

1966

Robert Sanderson Mulliken (Stati Uniti)
“Per il suo fondamentale lavoro sull’attrazione chimica e sulla struttura elettronica delle molecole, attraverso lo studio dell’orbitale molecolare”.

1965

Robert Burns Woodward (Stati Uniti)
“Per i suoi notevoli successi nella sintesi organica”.

1964

Dorothy Crowfoot Hodgkin ( Regno Unito)
“Per la sua determinazione, attraverso l’utilizzo di tecniche a raggi X, delle strutture di importanti sostanze biochimiche”.

1963

Karl Ziegler (Germania Ovest)
Giulio Natta (Italia)
“Per le loro scoperte nel campo della chimica e della tecnologia dei polimeri”.

1962

Max Ferdinand Perutz (Austria) / ( Regno Unito)
John Cowdery Kendrew ( Regno Unito)
“Per i loro studi sulla struttura delle proteine globulari”.

1961

Melvin Calvin (Stati Uniti)
“Per la sua ricerca sull’assimilazione del diossido di carbonio da parte delle piante”.

1960

Willard Frank Libby (Stati Uniti)
“Per il suo metodo di utilizzo del carbonio 14 per la determinazione dell’età di appartenenza nell’archeologia, nella geologia, nella geofisica ed in altre branche della scienza”.

1959

Jaroslav Heyrovský (Cecoslovacchia)
“Per la scoperta e lo sviluppo del metodo polarografico di analisi”.

1958

Frederick Sanger ( Regno Unito)
“Per il suo lavoro sulla struttura delle proteine, in particolare su quella dell’insulina”.

1957

Alexander R. Todd (Scozia) / ( Regno Unito)
“Per il suo lavoro sui nucleotidi e sui coenzimi nucleotidi”.

1956

Cyril Norman Hinshelwood ( Regno Unito)
Nikolaj Nikolaevič Semënov (Никола́й Никола́евич Семёнов) (Unione Sovietica)
“Per le loro ricerche sui meccanismi delle reazioni chimiche”.

1955

Vincent du Vigneaud (Stati Uniti)
“Per il suo lavoro sulla biochimica di importanti composti solforati, in particolare per avere sintetizzato per la prima volta un ormone polipeptide”.

1954

Linus Carl Pauling (Stati Uniti)
“Per le sue ricerche nel campo dell’attrazione molecolare e le sue applicazioni per la spiegazione della struttura di sostanze complesse”.

1953

Hermann Staudinger (Germania Ovest)
“Per le sue scoperte nel campo della chimica macromolecolare”.

1952

Archer John Porter Martin ( Regno Unito)
Richard Laurence Millington Synge ( Regno Unito) / (Scozia)
“Per l’invenzione della partizione cromatografica”.

1951

Edwin Mattison McMillan (Stati Uniti)
Glenn Theodore Seaborg (Stati Uniti)
“Per le loro scoperte nella chimica degli elementi transuranici”.

1950

Otto Paul Hermann Diels (Germania Ovest)
“Per la loro scoperta e lo sviluppo della sintesi dei dieni (processo di cicloaddizione noto come: Reazione di Diels-Alder)”.
Kurt Alder (Germania Ovest)

1949

William Francis Giauque (Canada) / (Stati Uniti)
“Per il suo contributo nel campo della termodinamica chimica, in particolare per lo studio del comportamento delle sostanze a basse temperature”.

1948

Arne Wilhelm Kaurin Tiselius (Svezia)
“Per la sua ricerca sull’elettroforesi e le analisi di assorbimento, in particolare per le sue scoperte concernenti la complessa natura delle proteine contenute nei liquidi organici”.

1947

Robert Robinson ( Regno Unito)
“Per i suoi studi sulle produzioni di natura vegetale, in particolare per la sintesi degli alcaloidi”.

1946

James Batcheller Sumner (Stati Uniti)
“Per la sua scoperta che gli enzimi possono essere cristallizzati”.

John Howard Northrop (Stati Uniti)
Wendell Meredith Stanley (Stati Uniti)
“Per la loro preparazione di enzimi e proteine dei virus in una forma pura (sotto forma di cristallo)”.

1945

Artturi Ilmari Virtanen (Finlandia)
“Per le sue scoperte ed invenzioni nella chimica agricola e nutritiva, in particolare per il suo metodo di conservazione del foraggio”.

1944

Otto Hahn (Germania)
“Per la sua scoperta della fissione di atomi nucleari pesanti”.

1943

George de Hevesy (Ungheria) / (Svezia)
“Per il suo lavoro sull’utilizzo degli isotopi come traccianti nello studio dei processi chimici”.

1942

non è stato assegnato

1941

non è stato assegnato

1940

non è stato assegnato

1939

Adolf Friedrich Johann Butenandt (Germania)
“Per il suo lavoro sugli ormoni sessuali”.

Lavoslav Ružička (Jugoslavia) / (Svizzera)
“Per il suo lavoro sul polimetilene e sui politerpeni”.

1938

Richard Kuhn (Austria) / (Germania)
“Per il suo lavoro sui carotenoidi e le vitamine”.

1937

Walter Norman Haworth ( Regno Unito)
“Per i suoi studi sui carboidrati e la vitamina C”.

Paul Karrer (Unione Sovietica) / (Svizzera)
“Per i suoi studi sui carotenoidi, le flavine, le vitamine A e B2”.

1936

Petrus Josephus Wilhelmus Debye (Paesi Bassi) / (Germania)
“Per il suo contributo alla conoscenza della struttura molecolare attraverso gli studi sui dipoli elettrici e la diffrazione dei raggi X e degli elettroni nei gas”.

1935

Frédéric Joliot (Francia)
“In riconoscimento della loro sintesi di nuovi elementi radioattivi”.
Irene Joliot-Curie (Francia)

1934

Harold Clayton Urey (Stati Uniti)
“Per la scoperta dell’idrogeno pesante (deuterio)”.

1933

non è stato assegnato

1932

Irving Langmuir (Stati Uniti)
“Per le sue scoperte ed i suoi studi sulla chimica delle superfici”.

1931

Carl Bosch (Germania)
Friedrich Bergius (Germania)
“In riconoscimento al loro contributo per l’invenzione e lo sviluppo dei metodi di alta pressurizzazione nella produzione chimica”.

1930

Hans Fischer (Germania)
“Per le sue ricerche sulla costituzione dell’eme e della clorofilla e, in particolare, per la sua sintesi dell’eme”.

1929

Arthur Harden ( Regno Unito)
Hans Karl August Simon von Euler-Chelpin (Germania) / (Svezia)
“Per le loro ricerche sulla fermentazione dello zucchero e degli enzimi fermentanti”.

1928

Adolf Otto Reinhold Windaus (Germania)
“Per il servizio reso, con le sue ricerche, alla comprensione della costituzione degli steroli ed ai loro legami con le vitamine”.

1927

Heinrich Otto Wieland (Germania)
“Per i suoi studi sulla costituzione degli acidi biliari e le sostanze relative”.

1926

Theodor Svedberg (Svezia)
“Per il suo lavoro sui sistemi dispersi (colloidali)”.

1925

Richard Adolf Zsigmondy (Austria) / (Germania)
“Per la dimostrazione della natura eterogenea delle soluzioni colloidi e per il metodo da lui inventato, fondamentale per il progresso della chimica dei colloidi”.

1924

non è stato assegnato

1923

Regno dei Serbi, Croati e Sloveni (Slovenia)
“Per l’invenzione del metodo di microanalisi delle sostanze organiche”.

1922

Francis William Aston ( Regno Unito)
“Per la sua scoperta, grazie all’utilizzo del suo spettrografo di massa, di isotopi di molti elementi non radioattivi e per la sua enunciazione della teoria del numero intero (whole-number rule)”.

1921

Frederick Soddy ( Regno Unito)
“Per il suo contributo alla conoscenza della chimica delle sostanze radioattive, e per i suoi studi sulle origini e la natura degli isotopi”.

1920

Walther Hermann Nernst (Germania)
“In riconoscimento del suo lavoro sulla termochimica”.

1919

non è stato assegnato

1918

Fritz Haber (Germania)
“Per il processo di sintesi dell’ammoniaca”.

1917

non è stato assegnato

1916

non è stato assegnato

1915

Richard Martin Willstätter (Germania)
“Per le sue ricerche sui pigmenti vegetali, in particolare sulla clorofilla”.

1914

Theodore William Richards (Stati Uniti)
“In riconoscimento della sua accurata determinazione del peso atomico di un gran numero di elementi chimici”.

1913

Alfred Werner (Francia) / (Svizzera)
“In riconoscimento del suo lavoro sul legame degli atomi nelle molecole per mezzo del quale ha gettato nuova luce sulle ricerche precedenti e aperto nuovi campi di ricerca specialmente in chimica inorganica”.

1912

Victor Grignard (Francia)
“Per la scoperta del reagente chimico Grignard, che ha permesso enormi progressi nel campo della chimica organica”.
Paul Sabatier (Francia)
“Per il suo metodo di idrogenazione dei composti organici in presenza di metalli finemente suddivisi per mezzo del quale negli ultimi anni si è fortemente fatto avanzare il progresso della chimica organica”.

1911

Maria Skłodowska-Curie (Polonia) / (Francia)
“In riconoscimento dei suoi servizi all’avanzamento della chimica tramite la scoperta del radio e del polonio, dall’isolamento del radio e dallo studio della natura e dei componenti di questo notevole elemento”.

1910

Otto Wallach (Germania)
“In riconoscimento dei servizi alla chimica organica e all’industria chimica con il suo lavoro pionieristico nel campo dei composti aliciclici”.

1909

Wilhelm Ostwald (Russia) / (Germania)
“Per i suoi studi sulla catalisi e per l’approfondimento dei principi fondamentali che governano l’equilibrio chimico e la velocità di reazione”.

1908

Ernest Rutherford (Nuova Zelanda) / ( Regno Unito)
“Per i suoi studi sulla disintegrazione degli elementi e la chimica delle sostanze radioattive”.

1907

Eduard Buchner (Germania)
“Per le sue ricerche nella biochimica e per la scoperta della fermentazione non cellulare”.

1906

Henri Moissan (Francia)
“In riconoscimento dei notevoli servizi resi dagli studi e dalla scoperta del fluoro, e dall’impiego nella scienza del forno elettrico che da lui prende il nome”.

1905

Johann Friedrich Wilhelm Adolf von Baeyer (Germania)
“In riconoscimento dei suoi servizi per il progresso della chimica organica e dell’industria chimica, con il suo lavoro sui coloranti organici e sui composti idro-aromatici”.

1904

William Ramsay (Scozia) / ( Regno Unito)
“In riconoscimento dei suoi servizi per la scoperta dei gas nobili nell’aria, e la determinazione delle loro posizioni nella tavola periodica”.

1903

Svante August Arrhenius (Svezia)
“In riconoscimento dei servizi straordinari resi per il progresso della chimica con la sua teoria sulla dissociazione elettrolitica”.

1902

Hermann Emil Fischer (Germania)
“In riconoscimento dei servizi straordinari resi con il suo lavoro sulla sintesi di carboidrati e purine”.

1901

Jacobus Henricus van ‘t Hoff (Paesi Bassi) / (Germania)
“In riconoscimento dei servizi straordinari resi per la scoperta delle leggi della dinamica chimica e della pressione osmotica nelle soluzioni”.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.