Polemica sulla gonna a scuola

Vice preside: “Se vi vestite così ai prof cade l’occhio”. Risposta: “Non è colpa nostra se gli cade l’occhio”

Polemica sulla gonna a scuola
Analizziamo le due frasi.

Le parole di una vice preside: “Se vi vestite così ai prof cade l’occhio”

La frase della vice preside rivolta alle ragazze non ha senso. Se voleva invitare le ragazze a vestire in modo più sobrio, decoroso, rispettoso, avrebbe dovuto dire tutt’altro.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Se ai prof. cade l’occhio vuol dire che la vice preside sa qualcosa? Conosce qualche prof. monello? Forse c’è qualche prof. a cui cade l’occhio anche nel guardare le gonne delle altre prof.?

In questo caso, allora, la colpa non è delle ragazze se ci sono dei prof. maniaci. La vice preside, invece di fare quel tipo di raccomandazione, dovrebbe parlare ai prof. monelli oppure denunciarli.

La risposta di un gruppo di ragazze della medesima scuola: “Non è colpa nostra se gli cade l’occhio”

Anche la risposta non ha senso.
Perché indossi la gonna? Perché hai caldo? Ok, ci sta.
Ma per quali altri motivi indossi la gonna? Per sentirti bella? Ok, ci sta.
Ma per sentirti bella in che senso? Dal punto di vista dell’autocompiacimento? Anche.
Ma anche per piacere agli altri? Sì.
Agli altri chi? Ai ragazzi? Forse.
Quindi metti la gonna anche per piacere ai ragazzi? Ci può stare.
E i ragazzi cosa fanno? Buttano l’occhio? Sì?
Ecco, ci siamo arrivati.

Femminismo? Macché…

Se la bandiera della rivoluzione femminista inneggiata da queste ragazze è la gonna (anche se forse la vice preside si riferiva alla mini-gonna o ai pantaloncini cortissimi e attillati), allora possono riporla oppure usarla come bandiera bianca e arrendersi.

I ragazzi, gli uomini, butteranno sempre l’occhio sulle parti del corpo femminile o su come vestono. Sono cose che servono per non estinguerci. Si chiama attrazione. Si chiama desiderio. Quando non ci saranno più maschi etero allora a nessuno più cadrà l’occhio. Ma fino a quel momento…

Possono mettere il cuore in pace anche quei giornali che usano queste notizie per fare il lavaggio del cervello alla gente. Chissà, poi, a quale scopo. Forse economico? Forse vengono finanziati da qualcuno a cui stanno particolarmente a cuore questi temi, ma di cui alla maggioranza della gente non frega nulla? Però, sai com’è, una notizia oggi, una domani e il lavaggio del cervello è riuscito.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.