Perché si dice “fare ammenda”?

L’espressione “fare ammenda” è largamente diffusa e di uso comune. Perché si dice così e qual è il significato

Perché si dice
Perché si dice fare ammenda. L’espressione “fare ammenda” viene usata nel linguaggio comune per indicare “una riparazione di una colpa commessa o un risarcimento di un danno recato ad altri.“.

Quindi, è un modo di dire usato quando abbiamo commesso un errore (più o meno grave) e dobbiamo in qualche modo porvi un rimedio, correggendo quello che abbiamo sbagliato o pagando una somma in denaro come forma di risarcimento per il danno causato.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Il termine “ammenda” deriva dal latino e significa proprio “correggere qualcosa“.

Inoltre, nelle regole sancite dal Diritto dello Stato italiano è prevista l’ammenda come forma di pena monetaria inflitta ai condannati per vari reati (riutilizzata per la rieducazione dei carcerati).

Infine, nello sport, è una multa che viene inflitta agli atleti partecipanti a una gara, in caso d’infrazione a un regolamento o di disobbedienza ad un arbitro o membro di giuria.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.