Bonus mamme domani: novità e requisiti per richiederlo

Bonus mamme domani: come funziona e richiederlo, requisiti Inps, premio nascita di 800 euro in caso di gravidanza, adozione o affido

Bonus mamme domani 2020: novità e requisiti per richiederlo
Il Bonus mamme domani, è il contributo economico a sostegno delle future mamme che sarà prorogato grazie alla nuova Legge di Bilancio 2020 famiglia. Il Bonus mamma domani Inps, è stato introdotto in Italia con la Legge di Bilancio 2017, diventando operativo dal 17 luglio 2019.

Il bonus mamme (o premio alla nascita Inps e premio all’adozione) prevede un contributo di 800 euro per le donne al mese di gravidanza, che hanno partorito nei primi mesi dell’anno e per le mamme che hanno adottato o preso in affido un minore.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
Bonus mamma domani: cos’è

Il Bonus mamma domani è un’agevolazione che il Governo Renzi-Gentiloni, ha inserito nel testo della Legge di Bilancio come misura atta a sostenere il reddito delle donne in gravidanza che devono sostenere ingenti costi sia dal punto di vista diagnostico che di prodotti per la prima infanzia.

Bonus mamma domani: aiuti
  • Bonus latte da 400 euro per le neo mamme che non possono allattare naturalmente.
  • Voucher baby sitter pari a 600 euro al mese è stato abolito.
  • Bonus bebè da 80 euro, 120 euro e 160 euro, in base al reddito, ai nati da gennaio 2020.
  • Bonus asilo nido fino a 3.000 euro l’anno, quale sostegno per aiutare le famiglie a pagare la retta degli asili nido pubblici e privati.
  • Carta bimbi (forse) da 400 euro per acquistare diversi servizi per l’infanzia.
Bonus mamma domani: come funziona

Il Bonus mamma domani, riservato alle mamme previa presentazione dell’apposita domanda all’INPS, per via telematica, consiste in un premio di 800 euro che il Governo ha introdotto al fine di aiutare le future mamme nelle spese di esami e diagnostica e le spese per il bambino.

Bonus mamme domani: requisiti

Il premio è riconosciuto alle donne incinte o mamme che siano in possesso dei requisiti bonus bebè. Per cui spetta a: Donne incinte; Mamme che partoriscono nel corso dell’anno purché in possesso dei requisiti bonus bebè (residenti in Italia, cittadinanza italiana o comunitarie, cittadinanza non comunitaria in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria, cittadinanza non comunitaria in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE).

Tra gli emendamenti di modifica alla Legge di Bilancio 2017, si prevedeva tra i requisiti del Bonus mamma, l’avere un ISEE inferiore a 13.000 euro. Tale provvedimento non è stato approvato, per cui il diritto al Bonus mamme domani è a prescindere dal reddito della futura mamma.

Bonus mamma domani Inps: a chi spetta

Il premio di 800 euro è concesso in un’unica soluzione a prescindere dai figli nati o adottati/affidati contestualmente, e spetta solo se si verifica una delle seguenti ipotesi:

  • Compimento del mese di gravidanza.
  • Parto (anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza).
  • Adozione nazionale o internazionale con sentenza definitiva di un bambino minorenne.
  • Affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza o in affidamento preadottivo internazionale.
Bonus mamma domani: come fare domanda Inps (modulo online)

Come tutti i Bonus famiglia 2020, anche il Bonus mamme domani deve essere richiesto all’Inps per via telematica. Le modalità su come presentare la domanda sono state spiegate con la circolare 39 del 27 febbraio 2017. L’INPS ha spiegato che per fare la domanda occorre compilare il modulo di domanda per via telematica ed allegare una serie di documenti:

  • La domanda Bonus mamma domani Inps, va presentata dopo il compimento del mese di gravidanza allegando la certificazione sanitaria rilasciata dal medico specialista del Servizio sanitario nazionale, attestante la data presunta del parto.
  • Se la domanda è presentata dopo il parto, la mamma deve autocertificare la data del parto e le generalità del bambino.
  • In caso di adozione/o affidamento preadottivo, se viene allegata anche la sentenza definitiva di adozione o il provvedimento di affidamento preadottivo, la domanda di accettazione è più rapida, altrimenti bisogna riportare nella domanda la sezione del tribunale, la data di deposito in cancelleria ed il relativo numero.
  • Se la domanda è presentata da una cittadina non comunitaria senza allegare i documenti di soggiorno utili, occorre inserire i suoi dati identificativi al fine di consentire la verifica del titolo di soggiorno da parte dell’Inps.
Bonus mamme domani: proroga

Il Bonus mamma domani, il Bonus asilo nido Inps ed il Bonus bebè sono stati tutti prorogati con la nuova Legge di Bilancio 2020 famiglia.

Dal 2021 entrerà in vigore il nuovo assegno (assegno unico figli a carico) che prevede l’erogazione di un bonus pari a:

  • 160 euro per le famiglie con almeno 1 figlio a carico di età compresa tra 0 e 18 anni.
  • 80 euro per le famiglie con almeno un figlio a carico tra i 19 e i 26 anni.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.