No, non è boom di femminicidi in Italia

Dal 2000 al 2018 i femminicidi in Italia sono scesi da 199 a 142. Nel 2019 sono scesi a 111 e nel 2020 sono saliti a 112

No, non è boom di femminicidi in Italia
Secondo il grafico pubblicato su ilSole24ore, dal 2000 al 2018 i femminicidi in Italia sono scesi da 199 a 142. Nonostante l’articolo dica che la violenza di genere non cali, in realtà il loro stesso grafico dimostra l’esatto contrario.

Poi, nel 2019, secondo i dati Istat (pubblicati da Il Fatto Quotidiano) gli omicidi in Italia sono calati ulteriormente. “L’Istituto di statistica ha segnalato che gli omicidi sono stati 315 (345 nel 2018): 204 uomini e 111 donne (142 nel 2018)“. Il resto dei dati, quelli che evidenziano un aumento dei femminicidi negli anni precedenti, non sono corretti se rapportati al grafico de Il Sole 24ore. Se ad esempio prima gli omicidi erano 1000 e ora sono 200, e i femminicidi prima erano 100 e anche ora sono 100, è ovvio che la percentuale complessiva aumenterà, ma i femminicidi sono gli stessi.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Per quanto riguarda il rapporto tra maschicidi e femminicidi: “Secondo gli ultimi dati del Viminale nell’Italia del 2017 sono state uccise volontariamente 355 persone: di queste, ben 236 nelle Ris (Relazioni interpersonali significative). Le donne sono 120, gli uomini 116 più 4 ammazzati all’estero dalle loro partner che non avevano accettato la fine della relazione, o per soldi“.

Secondo i dati raccolti da Il Giornale, i “maschicidi” sono stati più dei “femminicidi” e spiegano come sono arrivati a questi numeri.

Il numero emerge dalla somma tra gli omicidi avvenuti nelle Ris e quelli il cui autore è uno sconosciuto che ha ucciso persone innocenti. E’ lo stesso criterio utilizzato per i femminicidi in cui vengono contati anche le donne uccise in casa o in strada da chi voleva rapinarle. “Ma non sono state uccise in quanto donne, semmai in quanto vulnerabili. […] In questo ambito muoiono soprattutto anziani e ragazzi, e in particolare sono i maschi a essere uccisi in modo sproporzionato: 17, contro 8 donne, nel 2017. Sproporzione che rimane anche negli omicidi di prossimità, quelli tra vicini di casa, conoscenti, amici, colleghi: le vittime maschili qui sono 39, 14 quelle femminili“.

La parità si raggiunge dove c’è un legame di sangue: 40 e 40. […] 80 persone massacrate in famiglia: tra i carnefici anche 15 donne, che hanno ucciso più femmine (8) che maschi (7). Di queste, 8 sono madri (2 suicidate), contro 3 padri (tutti suicidati); questi 11 assassini hanno ucciso 16 minori: 8 maschi e 8 femmine“.

Le madri uccidono di più, e più dei padri sanno sopravvivere al senso di colpa e all’orrore che hanno commesso. […] Gli omicidi-suicidi in ambito familiare e di coppia sono 30: 28 uomini e 2 donne. […] I suicidi noti, dove la causa è legata alla fine di una relazione, sono 39: 32 uomini” (8 dei quali disperati per il distacco forzato dai figli) e 7 donne (tra cui 2 bambine che soffrivano la separazione dei genitori)“.

In ambito passionale, su 66 omicidi con vittime femminili quelli che tecnicamente si potrebbero definire feminicidi sono 42 (esclusi 4 casi non risolti), di cui 14 commessi da stranieri provenienti soprattutto dai Paesi dell’Est e dal Nordafrica. Gli altri 20, in cui il movente non ha a che fare col genere, sono coniunxcidi (da coniunx= coniuge), neologismo adottato nell’indagine che vale sia per gli uomini che per le donne a differenza di uxoricidio (da uxor=moglie). Gli italiani che hanno perso la vita per mano di una donna che avrebbe dovuto amarli sono 19“.

Sono 20 (tra cui 2 minorenni) gli uomini massacrati dai rivali o dagli ex delle loro compagne“.

In totale i morti sono 309 se contiamo anche i suicidi: 129 femmine e 180 maschi“.

Nel 2020, secondo i dati diffusi dall’Università di Padova sono stati 91 i femminicidi totali, invece secondo i dati di Repubblica sono 112.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.