Palma di Montechiaro (Agrigento): donna sfregia il marito con l’acido

La donna avrebbe lanciato dell’acido addosso all’ex marito. L’uomo fu ingiustamente arrestato con l’accusa di aver aggredito la moglie


Una donna di 50 anni è stata arrestata dai poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, con l’accusa di lesioni personali gravissime e calunnia aggravata.

La donna, secondo le indagini, avrebbe lanciato dell’acido addosso all’ex marito, di 48 anni, lo scorso 5 dicembre. L’uomo, che fu ricoverato al centro grandi ustioni dell’ospedale “Cannizzaro” di Catania con gravi ferite alle mani e al collo, fu ingiustamente arrestato con l’accusa di aver aggredito la moglie.

Le indagini della polizia, però, hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti. La donna, che ha la parte destra del volto sfigurata, si sarebbe autolesionata con l’acido per poi accusare l’ex marito.

Il gip di Agrigento, Micaela Raimondo, ha firmato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti della donna. L’uomo, che è ancora ricoverato, è stato scarcerato.

“È stata una vicenda triste e complessa”, ha detto il procuratore di Agrigento, Giovanni Di Leo. “Grazie alle indagini della polizia scientifica, della squadra mobile e del mio ufficio, siamo riusciti a capovolgere le prime impressioni sul caso e a ristabilire la verità”.