Giugliano (Napoli): il marito la lascia e lei lo accoltella alla gola e fugge

Una donna di 42 anni ha accoltellato alla gola l’ex compagno, 50enne, nella mattinata del 22 ottobre a Giugliano (Napoli)

Giugliano (Napoli): il marito la lascia e lei lo accoltella alla gola e fugge
Una donna di 42 anni ha accoltellato alla gola l’ex compagno, 50enne, nella mattinata del 22 ottobre a Giugliano in Campania, nell’hinterland di Napoli.

L’allarme è stato lanciato poco dopo le 7:30 da alcuni passanti che hanno visto l’uomo sanguinante per strada. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri, che hanno trovato l’uomo con una ferita alla gola.

L’uomo è stato trasportato in ospedale e le sue condizioni sono state giudicate gravi, ma non è in pericolo di vita. I carabinieri hanno avviato le indagini e hanno presto identificato la donna, che è stata rintracciata e arrestata per tentato omicidio.

Secondo le prime informazioni, la coppia era separata da qualche tempo e la donna non aveva accettato la fine della relazione. La mattina dell’aggressione, i due hanno avuto un violento litigio e la donna ha preso un oggetto contundente e lo ha usato per colpire l’uomo alla gola.

Il 9 novembre il Tribunale del Riesame di Napoli ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato della donna e ha modificato il capo di accusa da tentato omicidio a deformazione dell’aspetto mediante lesioni permanenti. I giudici hanno inoltre disposto la sostituzione della misura cautelare: la donna è stata scarcerata e sottoposta agli arresti domiciliari presso l’abitazione di un familiare.