Perché fischiano le orecchie?

Cosa provoca il fastidioso fischio alle orecchie? Si chiama “acufene” ed è la percezione illusoria di un suono

Perché fischiano le orecchie?
Perché fischiano le orecchie. Il fischio alle orecchie (o il cosiddetto “tinnito auricolare”) è un disturbo dell’udito associato alla perdita dell’udito.

In ambito medico, si utilizza il termine “Acufene“. E’ la percezione illusoria (ciò che si sente non è reale) di un suono. Nella realtà, infatti, il rumore è originato nell’orecchio e non nell’ambiente esterno. Il fischio alle orecchie può essere “unilaterale” (cioè percepito in un solo orecchio) o “bilaterale” (percepito in entrambe le orecchie). Il fischio alle orecchie può essere di varia intensità e si può presentare in diversi modi (intermittente, pulsante o continuo).

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Le persone possono udire diversi tipi di suoni (un ronzio, un tinnito, uno scroscio, un sibilo, un fischio, un fruscio, dei crepitii, delle pulsazioni o dei ticchettii).

Può essere di 2 tipi: soggettivo e oggettivo
  • Tinnito soggettivo: è il tipo più comune ed è causato da un’attività anomala nella parte del cervello responsabile dell’elaborazione del suono (corteccia uditiva).
  • Tinnito oggettivo: è meno comune e rappresenta il rumore reale creato dalle strutture adiacenti all’orecchio.
Le cause che provocano il fischio all’orecchio
Tinnito soggettivo:
  • Ostruzione del condotto uditivo (dovuta ad esempio al cerume);
  • Accumulo di catarro;
  • Muscoli interni dell’orecchio che si contraggono per mantenere tesa la membrana del timpano;
  • Spasmi involontari dei muscoli interni dell’orecchio (dovuti ad esempio allo stress);
  • Esposizione a rumori di elevata intensità (ad esempio nell’ascolto di musica nelle discoteche);
  • Esposizione a esplosioni (trauma acustico);
  • Problema alla cervicale;
  • Degenerazione dell’orecchio interno che, col passare degli anni, subisce una sorta di usura;
  • Invecchiamento (presbiacusia);
  • Farmaci che danneggiano l’udito (ototossici);
  • Infezioni dell’orecchio medio;
  • Infezione dell’orecchio esterno (otite esterna);
  • Problemi con la tromba di Eustachio (collega l’orecchio medio alla regione retronasale);
  • Otosclerosi (una crescita ossea eccessiva nell’orecchio medio);
  • Disturbi temporomandibolari;
  • Malattie che alterano la pressione di liquidi della parte interna dell’orecchio;
  • Malattia di Ménière;
  • Neuroma acustico (un tumore benigno di una parte del nervo proveniente dall’orecchio interno).
Tinnito oggettivo:
  • Flusso ematico turbolento attraverso l’arteria carotidea o la vena giugulare;
  • Tumori dell’orecchio medio (ricco di vasi sanguigni);
  • Vasi sanguigni malformati della membrana che ricopre il cervello;
  • Spasmi muscolari del palato o dei piccoli muscoli dell’orecchio medio (causano schiocchi).
L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.