La navicella della Nasa che tenterà di cambiare rotta ad un asteroide

La Nasa farà partire una navicella il cui compito sarà di schiantarsi su un asteroide lontano 11 milioni di km dalla Terra

La navicella della Nasa che tenterà di cambiare rotta ad un asteroide
La navicella della Nasa che tenterà di cambiare rotta ad un asteroide. La navicella spaziale, che partirà da una base in California, avrà il compito schiantarsi alla velocità di 24 mila km/h su un corpo celeste lontano 11 milioni di km dalla Terra. L’asteroide, che si chiama Dimorphos, non è un pericolo per il nostro pianeta, ma è stato scelto in quanto rappresenta il tipico corpo celeste che un giorno potrebbe diventare una minaccia. Dimorphos, che ha un diametro di soli 160 metri, viaggia nello spazio orbitando intorno a un altro asteroide più grande, Didymos, il cui diametro è di quasi 800 metri.

La Nasa sta monitorando i cieli dal 1998, quando ricevette l’incarico dal Congresso di identificare gli asteroidi grandi almeno 1 km di diametro. Dal 2005, l’incarico è stato allargato a individuare almeno il 90% degli asteroidi con un diametro dai 150 metri in su.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
La missione

La missione Double Asteroid Redirection Test, abbreviata con le iniziali “Dart” (che significa “freccia”), costerà 315 milioni di dollari, e vedrà la collaborazione dei più prestigiosi laboratori degli Stati Uniti (dal Johns Hopkins Applied Physics Laboratory al Jet Propulsion Laboratory e il Goddard Space Flight Center).

Inoltre, avrà anche una componente italiana: infatti, quando la navicella sarà vicina all’impatto, metterà in orbita intorno ai 2 asteroidi un satellite creato dall’Agenzia Spaziale Italiana. Si tratta del LiciaCube (Licia = Light Italian Cubesat for Imaging of Asteroids) che avrà il compito di registrare e trasmettere a terra l’effetto dell’impatto di Dart sull’orbita di Dimorphos intorno a Didymos.

Il razzo che porterà la navicella Dart in orbita sarà un Falcon 9 prodotto dalla SpaceX (la società spaziale di Elon Musk).

L’inizio della missione inizierà il 24 novembre.

I metodi

Finora, i metodi presi in considerazione per deviare un corpo spaziale erano 2:

  • Un’esplosione nucleare sulla superficie della roccia (causata con un missile);
  • L’attrazione gravitazionale con il ricorso a un veicolo spaziale abbastanza pesante da poter utilizzare la gravità per spingere l’asteroide fuori rotta.

In questa missione, invece, verrà utilizzata la tecnologia dell’impatto cinetico: la navicella Dart è grande come un frigorifero, ma la velocità del suo impatto sarà tale che gli scienziati Nasa si aspettano un “sussulto” della roccia-bersaglio.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.