Il premier Mario Draghi ambisce a diventare segretario generale della Nato?

Lo sostiene il direttore de “La Verità”, Maurizio Belpietro, che dice di conoscere bene il premier italiano

Il premier Maria Draghi ambisce a diventare segretario generale della Nato?
Il premier Mario Draghi ambisce a diventare segretario generale della Nato? Il direttore de “La Verità“, Maurizio Belpietro, dice di conoscere bene il premier italiano. “Non posso considerami un suo amico, ma posso dire di avere una certa confidenza. Prima che divenisse presidente del Consiglio, anche quand’era alla Bce, mi capitava ogni tanto di scambiare con lui qualche opinione, sull’economia e la politica, ovviamente quasi sempre con un occhio attento ai fatti di casa nostra. […] Tuttavia, da un po’ fatico a riconoscerlo“.

Bel Pietro si chiede: “Perché Draghi ha sposato in pieno tutte le tesi della Casa Bianca?

E si risponde da solo: “La risposta me l’ha fornita un giro di telefonate, soprattutto a esponenti della sinistra, i più attenti a certe dinamiche“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
Riassunto:

Stanco di restare a Palazzo Chigi, Draghi non vede l’ora di fuggire e di prendere il posto di Jens Stoltenberg“. Si tratta del segretario generale della Nato (colui che in questo momento coordina le operazioni militari in favore di Kiev).

E’ stato primo ministro del Regno di Norvegia e da 8 anni è alla guida dell’Alleanza atlantica. […] Il suo mandato è scaduto e non è ancora stato sostituito soltanto a causa della guerra in Ucraina“. Di regola, il segretario della Nato è un ex premier e da tempo si dice che il prossimo dovrebbe essere un italiano.

Si era parlato di Matteo Renzi, Enrico Letta e Paolo Gentiloni. Al primo, dopo la sua visita in Arabia, si sono ridotte le possibilità, il secondo è troppo vicino alla Francia, e il terzo è già commissario Ue. […] Dunque, ecco Draghi, che dalla sua avrebbe i buoni rapporti con l’America e con la governatrice della Fed Janet Yellen, ovvero sarebbe ben voluto da coloro che decidono, ossia dagli Stati Uniti. […] In più, il premier piace anche alle grandi banche d’affari, il che in tempi non guasta“.

Dunque, tutto torna, e si capisce perché, da uomo prudente, Draghi si sia trasformato in combattente. Se uno vuole fare il segretario generale della Nato, il posto un po’ deve sudarselo“.

Perché questi articoli...

A differenza di qualsiasi altro sito di notizie che tende a raccontare le cose da un punto di vista di parte, Fonte Ufficiale cerca di spiegare i fatti in modo neutrale. Questa è e sarà sempre la nostra linea editoriale.

Seguiamo molte testate giornalistiche e siti di informazione per avere molteplici punti di vista, comprendere meglio la situazione che ci circonda e riuscire a spiegare bene le cose a voi che leggete. Studiamo lo stile nella comunicazione, studiamo i contenuti, cerchiamo di capire quali sono le notizie più importanti, quali interessano di più e quali di meno.

Quando, però, troviamo quelli che possono essere considerati dei veri e propri "scoop giornalistici" li inseriamo in questa categoria. In questo caso le parole utilizzate potrebbero essere meno neutrali.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.