E’ stata cambiata la pagina di Wikipedia da “strage di Odessa” a “rogo di Odessa”?

Sì, la pagina Wikipedia sulla “Strage di Odessa” è stata modificata in “Rogo di Odessa” e sono stati cancellati i riferimenti agli “estremisti di destra, neonazisti e nazionalisti filo-occidentali ucraini”

E' stata cambiata la pagina di Wikipedia da
E’ stata cambiata la pagina di Wikipedia da “strage di Odessa” o “rogo di Odessa”? Sì, la pagina Wikipedia sulla “Strage di Odessa” è stata modificata in “Rogo di Odessa” e sono stati cancellati i riferimenti agli “estremisti di destra, neonazisti e nazionalisti filo-occidentali ucraini” Quindi gli screenshot che circolano in rete sono veri.

Nella versione originale si trovano altri dettagli e venivano indicate responsabilità dietro l’uccisione di 42 persone.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
Da così:

Il ‘rogo di Odessa’ è un massacro avvenuto il 2 maggio 2014 ad Odessa presso la Casa dei Sindacati) in Ucraina, ad opera di estremisti di destra, neonazisti e nazionalisti ucraini ai danni dei manifestanti che si opponevano alla “Giunta” instauratasi nel paese in seguito ai fatti di Euromaidan. In concomitanza del rogo, preceduto e seguito da linciaggi e violenze nei confronti degli aggrediti, trovarono la morte almeno 48 persone tra impiegati della Casa dei Sindacati, manifestanti contrari al nuovo governo ucraino, simpatizzanti filo-russi e membri di partiti di sinistra“.

A così:

Il rogo di Odessa è stato un incendio verificatosi il 2 maggio 2014 presso la Casa dei sindacati di Odessa, in Ucraina, a seguito di violenti scontri armati fra fazioni di militanti filo-russi e di sostenitori del nuovo corso politico ucraino determinatosi nel paese dopo le proteste di Euromaidan. Il rogo ha portato alla morte di 42 persone“.

Il numero delle fonti utilizzate è sceso da 23 a 13 e sono cambiate quasi tutte ad eccezione di un paio. Le fonti utilizzate nella versione precedente alla modifica comprendevano rapporti delle Nazioni Unite e articoli di importanti testate di carattere nazionale e internazionale (come New York Times, Bloomberg, Panorama e Radio Free Europe). All’interno della precedente versione vi erano anche articoli del Kyiv Post (compreso l’articolo in cui si fornisce la versione della polizia ucraina, la quale sosteneva la possibilità dell’incendio scaturito dall’interno anziché per effetto del lancio di molotov da parte di gruppi ultras e formazioni neonaziste che stavano all’esterno della struttura). Quindi, la ricostruzione antecedente dei fatti riportata nella pagina della “strage” non era di parte e in alcun modo sbilanciata ma offriva una panoramica degli eventi del 2 maggio 2014.

Perché?

La pagina Wikipedia “Rogo di Odessa” è stata modificata più volte nel corso della storia dell’enciclopedia partecipativa online. Per fortuna è possibile navigare tra tutte le modifiche effettuate dagli utenti a una determinata pagina. Wikipedia consente a chiunque di modificare una pagina. Poi, in caso di contestazione, si procede con la verifica da parte degli Admin autorizzati e l’eventuale sospensione del giudizio in attesa di un confronto. E anche il confronto è pubblico. Infatti, anche sul caso “rogo/strage di Odessa” è presente un’ampia pagina di discussione in cui gli utenti possono sollevare le loro perplessità.

Quindi, al momento, la pagina Wikipedia “Rogo di Odessa” è tornata alla versione senza riferimenti ai neonazisti o nazionalisti ucraini. E’ stata aperta, però, una disputa e chiunque può accedere e partecipare. Infatti, sotto la voce è scritto: “La neutralità di questa voce o sezione sull’argomento politica è stata messa in dubbio. Motivo: Voce con forti toni propagandistici e senza supporto di fonti autorevoli e riconosciute neutrale. Per contribuire, correggi i toni enfatici o di parte e partecipa alla discussione. Non rimuovere questo avviso finché la disputa non è risolta“.

Il contenuto rimarrà bloccato almeno fino al 6 aprile e non potrà essere modificato dopo l’intervento di un admin che ha provveduto alla cessazione delle modifiche fino al termine del confronto.

Come funziona Wikipedia

Wikipedia non è una piattaforma contenente verità assolute, perché il suo essere “piattaforma partecipativa” consente a chiunque di scrivere qualunque cosa. Inoltre, i contenuti (quelli non lucchettati, o protetti) vengono revisionati solamente in caso di segnalazioni e discussioni (attraverso appositi post).

Infatti, scorrendo sul fondo della homepage di Wikipedia, è scritto: “Wikipedia è un’enciclopedia online a contenuto aperto, frutto del lavoro di un insieme di volontari, con lo scopo di sviluppare una fonte di conoscenza comune e libera. Sebbene esistano regole e un sistema non ufficiale di gestione anonimo e volontario, la struttura dell’enciclopedia permette a chiunque di modificare il contenuto delle sue pagine“.

Perché questi articoli...

A differenza di qualsiasi altro sito di notizie che tende a raccontare le cose da un punto di vista di parte, Fonte Ufficiale cerca di spiegare i fatti in modo neutrale. Questa è e sarà sempre la nostra linea editoriale.

Seguiamo molte testate giornalistiche e siti di informazione per avere molteplici punti di vista, comprendere meglio la situazione che ci circonda e riuscire a spiegare bene le cose a voi che leggete. Studiamo lo stile nella comunicazione, studiamo i contenuti, cerchiamo di capire quali sono le notizie più importanti, quali interessano di più e quali di meno.

Quando, però, troviamo quelli che possono essere considerati dei veri e propri "scoop giornalistici" li inseriamo in questa categoria. In questo caso le parole utilizzate potrebbero essere meno neutrali.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.