Come funziona la truffa dei distributori con acqua nei carburanti

Le chiamano “Petrol Mafie”. Sono organizzazioni criminali della camorra e della ‘ndrangheta che importano carburante di contrabbando e lo “annacquano” per avere enormi guadagni

Come funziona la truffa dei distributori con acqua nei carburanti
Come funziona la truffa dei distributori con acqua nei carburanti. Questo fenomeno è iniziato nelle regioni vicine alle zone di confine con la Slovenia, dove passano la maggior parte delle cisterne che trasportano i petroli di contrabbando dirette a rifornire le pompe bianche, (quelle senza marchio che non appartengono alle grosse compagnie petrolifere).

A Roma, in pochi mesi, sono arrivate più di mille segnalazioni di casi di automobilisti rimasti in panne dopo aver fatto un pieno in una di queste pompe (costretti a denunciare i danni a Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza, attivando anche l’Agenzie delle Dogane e dei Monopoli). Il responso delle officine meccaniche nei confronti dei danneggiati: “carburante misto ad acqua o ad altri additivi“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Le vetture a maggior rischio sono quelle con il sistema di carburazione senza sensori per il carburante e sistemi iniettivi di protezione (che ne rilevano la qualità scadente del carburante e segnalano con una spia d’allarme un messaggio d’avaria generica).

Petrol Mafie

Le chiamano “Petrol Mafie“. Sono organizzazioni criminali della camorra e della ‘ndrangheta che importano carburante di contrabbando e lo “annacquano” per avere enormi guadagni.

Secondo chi indaga, ci sarebbe una correlazione tra la massiccia presenza di “pompe bianche” in alcuni territori con un preoccupante aumento di truffe del carburante diluito da parte di alcuni benzinai a autotrasportatori di carburanti senza scrupoli. Nei mesi scorsi, infatti, la Direzione Distrettuale Antimafia ha chiuso una delle più importanti inchieste sul contrabbando di benzina, che ha portato in carcere 70 persone tra cui alcuni esponenti dei Casamonica.

Perché questi articoli...

A differenza di qualsiasi altro sito di notizie che tende a raccontare le cose da un punto di vista di parte, Fonte Ufficiale cerca di spiegare i fatti in modo neutrale. Questa è e sarà sempre la nostra linea editoriale.

Seguiamo molte testate giornalistiche e siti di informazione per avere molteplici punti di vista, comprendere meglio la situazione che ci circonda e riuscire a spiegare bene le cose a voi che leggete. Studiamo lo stile nella comunicazione, studiamo i contenuti, cerchiamo di capire quali sono le notizie più importanti, quali interessano di più e quali di meno.

Quando, però, troviamo quelli che possono essere considerati dei veri e propri "scoop giornalistici" li inseriamo in questa categoria. In questo caso le parole utilizzate potrebbero essere meno neutrali.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.