La metà dei reati in Italia sono commessi da stranieri?

Circa la metà di furti, rapine, stupri e altri crimini registrati in Italia sono commessi da stranieri tra i 14 e i 24 anni

La metà dei reati in Italia sono commessi da stranieri?
La metà dei reati in Italia sono commessi da stranieri? In Italia, secondo una rilevazione Istat, nella fascia d’età 14-17 anni gli stranieri residenti sono il 9,6% della popolazione. Nonostante ciò, il 65% degli scippi, il 50,2% dei furti, il 48,1% delle rapine, il 47,7% delle violenze sessuali, il 40,4% delle percosse è commesso da giovani immigrati.

Nella fascia di età 18-24 anni, gli stranieri residenti in Italia sono l’11,2%. Nonostante ciò, l’89,7% dei reati che concernono lo sfruttamento della prostituzione, il 55,8% delle violenze sessuali, il 52,6% delle rapine, il 52,4% dei furti, il 43,6% delle lesioni dolose è commesso da immigrati.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Questi dati, però, non comprendono i reati commessi da italiani di seconda generazione, altrimenti presumibilmente sarebbero molti di più.

L’incidenza della criminalità scende, invece, nella fascia di età 45-54 anni e in quelle successive. Infatti, la percentuale di reati commessi da 50enni stranieri è pari al 16,7% a fronte di una popolazione totale dell’11,8%. Probabilmente per via di una maggiore integrazione dopo anni di lavoro e di inserimento nella società italiana.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.