John Frusciante: vita e carriera del chitarrista

John Frusciante (John Anthony Frusciante Jr.) è un cantautore e polistrumentista statunitense. Famoso soprattutto come chitarrista e membro dei Red Hot Chili Peppers

John Frusciante: vita e carriera del chitarrista

John Frusciante (John Anthony Frusciante Jr.) è nato il 5 marzo 1970 a New York. E’ un cantautore e polistrumentista statunitense.

Famoso come chitarrista e membro dei Red Hot Chili Peppers (dal 1988 al il 1992 e dal 1998 al 2009) ha pubblicato 5 album con il gruppo.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

A partire dal 15 dicembre 2019 è rientrato ufficialmente nella band. È la terza volta di Frusciante con i Red Hot Chili Peppers. Il rientro è stato annunciato su profilo Instagram ufficiale del gruppo: “Josh è un grande musicista che adoriamo e rispettiamo. Siamo profondamente grati per il tempo trascorso assieme e per i tanti talenti che ha condiviso con noi“. Poi hanno aggiunto: “Con grande entusiasmo, annunciamo che John Frusciante sta tornando nel gruppo“.

Vita privata

E’ nato nel Queens da una famiglia di origine italiana (il bisnonno paterno, Generoso Frusciante, era originario di Apice, in provincia di Benevento). E’ figlio di John Anthony Frusciante Sr. (magistrato andato in pensione nel 2010, appassionato di musica e pianista certificato presso la Juilliard School), e di Gail Haworth Bruno (cantante che dovette abbandonare la vocazione per dedicarsi alla famiglia. Ha partecipato a Under the Bridge, una delle canzoni più famose dei Red Hot Chili Peppers).

In seguito al divorzio dei genitori, a 12 anni si è trasferito con la madre prima a Santa Monica (in California) e poi a Los Angeles.

Ha due sorelle (Lily ed Anna) e un fratello (Michael) nati dal matrimonio del padre con la sua seconda moglie, Margaret Ellen Holme. Poi ha un quarto fratello (Erik) nato dal secondo matrimonio della madre con Laurence Berkley.

Ha cominciato a studiare chitarra a 11 anni, iniziando dalla discografia di Frank Zappa.

Nel 2011 ha sposato Nicole Turley (batterista e cantante delle Swahili Blonde) e nel 2015 la Turley ha presentato istanza di divorzio annunciando ufficialmente una richiesta di mantenimento di 75.000 dollari al mese. Il giudice ha, però, stabilito che il pagamento sia di 53.000 dollari al mese (oltre alla copertura delle spese legali). Frusciante ha dichiarato: “Non so se si possano chiamare i suoi sforzi di registrazione come un hobby o un passatempo, ma sembra improprio definire Nicole come una musicista professionista“.

La carriera

Nel 1985 dopo aver ascoltato un concerto dei Red Hot Chili Peppers ne diventa subito loro fan. Colpito sopratutto da Hillel Slovak, il chitarrista cofondatore del gruppo (effettivo dal 1985 al 1988). Nel 1988 Hillel muore per un’overdose di eroina e il batterista Jack Irons lascia per motivi personali la band, ma il cantante Anthony Kiedis e il bassista Flea decidono di non sciogliere il gruppo.

Nel 1988 John Frusciante fa amicizia con D.H. Peligro (ex batterista dei Dead Kennedys) e spesso suonano insieme a delle jam session. Grazie a Peligro entra in contatto con Flea (che rimane impressionato dalle capacità di John). I due diventano amici e Flea chiede a John di diventare il nuovo chitarrista ufficiale dei RHCP.

Nel 1989, con l’album Mother’s Mil, i Red Hot Chili Peppers si fanno conoscere in ambito internazionale. Segue, poi, Mother’s Mil tour. Un successo non solo per la band ma anche per John (per via del suo modo di esibirsi, il suo carisma e il suo particolare modo di suonare).

Nel 1992, durante il tour in Giappone, lascia il gruppo per vari motivi personali: il rifiuto di accettare la troppa popolarità; i problemi legati alla droga; i continui litigi col cantante Anthony Kiedis. Così, per la realizzazione dei due album successivi, One Hot Minute e Woodstock ’94, Frusciante viene sostituito dal chitarrista Dave Navarro.

John, un po’ per la sua misantropia, un po’ per la depressione causata dalla morte dell’attore River Phoenix (suo grande amico) si chiude in se stesso e inizia a trascorrere le sue giornate in solitudine. Inizia a fare uso maggiore di droghe come unica via per isolarsi dal resto del mondo (e va almeno 8 volte in overdose).

Nel 1998 rientra nel gruppo e nel 1999 incide Californication.

Poi arrivano i lavori successivi By the Way (2002) e Stadium Arcadium (2006).

Nel 2003 i Red Hot Chili Peppers si esibiscono allo Slane Castle (uno dei loro concerti più famosi) e Frusciante da il meglio di sé.

Nel 2009 esce The Empyrean (il decimo disco da solista). All’album hanno collaborato Flea, Johnny Marr, (ex chitarrista degli Smiths), Sonus Quartet e The New Dimension Singers.

Nel 2009 annuncia la seconda uscita dai Red Hot Chili Peppers per “dedicarsi ai propri progetti e alla realizzazione di album solisti“. Nella band entra il chitarrista Josh Klinghoffer (suggerito da Frusciante stesso).

Nel 2019 viene ufficializzato il ritorno nei Red Hot Chili Peppers e allo stesso tempo l’abbandono di Klinghoffer.

Curiosità

1989/1991

Insieme a Flea, Angelo Moore (dei Fishbone) e a Nik Alexander (Germs), ha dato vita al progetto H.A.T.E. (Hops Anarchy Truth for Everyone). La band non ha pubblicato nulla, ma si è solo esibita dal vivo suonando cover di gruppi hardcore-punk.

1994
  • Lo scrittore Enrico Brizzi ha pubblicato il libro “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” (cambiando nome da John a Jack per evitare problemi legali). Nel 1996 è stato tratto un film dal romanzo omonimo.
  • Bram van Splunteren ha realizzato VPRO ’94, un documentario sulla vita di Frusciante.
2015
  • Ha collaborato alla realizzazione dell’album dei Duran Duran, “Paper Gods“, partecipando in 4 canzoni: What Are The Chances, Butterfly Girl, The Universe Alone e Northern Lights.
  • Ha pubblicato sul suo sito e sulle piattaforme Bandcamp e SoundCloud 18 tracks inedite e disponibili per il download gratuito. L’iniziativa è stata accompagnata da una lettera indirizzata ai fans in cui ha precisato di non avere alcuna intenzione di smettere di realizzare musica, “ma soltanto di non voler più creare musica per il mercato discografico tradizionale“.

Le chitarre

John Frusciante ama le chitarre vintage e il modello preferito è la Fender Stratocaster.

  • La Strato in tre colori sunburst del 1962 è il modello più usato.
  • Per alcune canzoni suona la Fender Telecaster Custom in tre colori sunburst del 1962 e la Gibson Les Paul “black beauty” Custom nera del 1972.
  • Ha una Fender Stratocaster Fiesta Red (usata nel concerto Live Earth), una Fender Jaguar di colore fiesta red del 1962, e una due colori sunburst del 1955.
  • L’esemplare più prezioso è la Gretsch White Falcon (usata nel video di Californication, in quello di Otherside e in diverse esibizioni dal vivo).
  • Ha usato una Jaguar del 1966 sherwood green con block inlays e paletta in vernice body per il disco Blood Sugar Sex Magik.
  • Dal ’98 suona una Stratocaster Bianca del ’61.
  • Per le esibizioni acustiche utilizza due Martin 0-15 degli anni ’50.

Riconoscimenti

  • Nel 2010 è stato riconosciuto dalla BBC come miglior chitarrista degli ultimi 30 anni.
  • Nel 2012 è stato introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame come ex-membro dei Red Hot Chili Peppers.
  • È stato dichiarato dalla rivista Rolling Stone uno dei nuovi tre Guitar Gods, con Derek Trucks e John Mayer.
  • La rivista Rolling Stone lo ha posto al 72 posto nella classifica dei 100 migliori chitarristi della storia.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.