Chi è Chef Rubio, cuoco, personaggio televisivo ed ex rugbista

Chef Rubio è un cuoco, personaggio televisivo ed ex rugbista italiano. Il suo vero nome è Gabriele Rubini

Chi è Chef Rubio, cuoco, personaggio televisivo ed ex rugbista
Chef Rubio è un cuoco, personaggio televisivo ed ex rugbista italiano. Il suo vero nome è Gabriele Rubini. Ha ottenuto notorietà presso il grande pubblico grazie alla sua attività televisiva, conducendo programmi culinari quali “Unti e bisunti” o “Camionisti in trattoria” sotto lo pseudonimo.

Scheda
  • Data di nascita: 29 giugno 1983
  • Segno zodiacale: Cancro
  • Altezza: 186 cm
  • Professione: Cuoco, Personaggio televisivo, ex rugbista
Account social
Vita privata e Carriera

Chef Rubio (all’anagrafe Gabriele Rubini) è nato il 29 giugno del 1983 a Frascati, Roma (Lazio).

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Come il fratello Giulio, anche lui è stato rugbista. Ha militato in vari club come il Parma e il Rugby Roma. Nel 2002 ha esordito in Super 10. Poi si è trasferito a Roma (fino al 2005) ha ottenendo 12 presenze in serie A.

E’ stato, poi, trasferito nel Poneke RFC, nella contea del Wellington (Nuova Zelanda), considerata la patria del Rugby. Non ricevendo uno stipendio fisso ha deciso di lavorare in un ristorante. Qui è nata la passione per la cucina, (attività che ha continuato in parallelo con il rugby).

Nel 2007 è tornato in Italia e ha giocato prima nel Rovigo e poi in eccellenza con la Lazio. Nel 2011 si è ritirato ufficialmente a causa di una lesione al legamento crociato.

Dopo aver seguito un corso internazionale di cucina italiana all’ALMA ed essersi diplomato, dopo il ritiro dal rugby ha deciso di trasferirsi per un periodo in Canada per allargare gli orizzonti del settore gastronomico. Al suo ritorno ha scelto Roma come casa.

Ha collaborato con DMAX, con cui ha condotto il programma “Unti e Bisunti” (programma vede Rubio sfidarsi sui cibi locali da strada con chi è ritenuto essere il migliore in città). In seguito ha condotto altri programmi: “I re della griglia“, “Il ricco e il povero” e “Camionisti in trattoria“.

Poi, nel 2019 ha deciso di abbandonare il mondo della tv dando il suo addio al gruppo Discovery. “La tv l’ho padroneggiata dal primo istante, ho fatto quello che volevo fare sempre e comunque. Ma quando non l’ho più potuto fare mi sono fatto da parte”.

Tra il 2019 e il 2020 è stato tra i protagonisti del progetto “Gaza Freestyle“, che l’ha portato in viaggio anche nella Striscia di Gaza, centro della questione palestinese. Si è trattato di un progetto, sviluppato insieme alla ONG italiana ACS, con l’obiettivo di organizzare attività culturali e sportive in quei territori di emergenza umanitaria.

In seguito ha sempre più imbracciato la causa dei palestinesi, anche con esternazioni estreme contro israeliani e ebrei. Poi, dopo che Instagram ha censurato diverse stories e post, ha deciso di rimuovere i suoi account Instagram, Facebook e anche Whatsapp in polemica con i social di Mark Zuckenberg. Lo si può solo più trovare su Twitter e sul sito web ufficiale.

Amori

Gabriele Rubini è single, ma vorrebbe dei figli. Ha dichiarato a Vanity Fair di non credere al matrimonio e alle relazioni durature.

In un’altra intervista ha invece detto: “Non ho una propensione a vedere il mio lato sentimentale per forza associato ad una relazione fisica. Da ragazzino, pure perché non c’avevamo donne, ero molto platonico. Diciamo che sono un esperto mondiale di amore platonico, poi andando avanti ho compreso di voler essere capito e questo non è facile. Al momento comunque mi basto da solo, mi nutro sentimentalmente della passione per la cucina e sto a posto così. Poi se c’è qualcuna che durante il cammino riesce a rapirmi, sono felice“.

Curiosità su Chef Rubio

Ha molti tatuaggi che ricoprono gran parte del suo corpo. Il primo è un simbolo Maori fatto in Nuova Zelanda. Le sue braccia sono ricoperte di tatuaggi che ricordano lo stile Maori e i suoi tatuaggi sono tutti legati alla sua vita e alle sue esperienze.

E’ molto seguito sui social, in particolare Twitter, strumento che utilizza per commentare fatti di politica e cronaca.

E’ conosciuto per l’estrema veracità. Il carattere schietto e sincero viene spesso fuori social (soprattutto su Twitter).

E’ impegnato sul fronte umanitario attraverso cause importanti. Dal 2014 ha collaborato con un’associazione no profit che cura i disturbi legati al comportamento alimentare, “Never give up“. Ha collaborato con la sous chef Deborah Donadio e l’Istituto Statale per i sordi di Roma per un programma educativo che si chiama “Segni di gusto“. Nel 2018 ha supportato Amnesty International contro le discriminazioni.

Nell’aprile 2021 ha criticato i servizi sui luoghi di spaccio di droga di Vittorio Brumotti per “Striscia la Notizia“, con una serie di tweet.

Video

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.