Chi è Bruno Barbieri, lo chef e giudice di MasterChef

Bruno Barbieri, è uno chef italiano. È divenuto un volto noto della tv grazie al suo ruolo di giudice in “MasterChef”

Chi è Bruno Barbieri, lo chef e giudice di MasterChef
Bruno Barbieri è stato il primo chef italiano ad aver ottenuto 7 stelle Michelin in 40 anni di carriera. È divenuto un volto noto della tv grazie al suo ruolo di giudice in “MasterChef” (anche delle edizioni Vip e Junior) e per la conduzione dello show “4 Hotel“.

Scheda
  • Data di nascita: 12 Gennaio 1962
  • Segno zodiacale: Capricorno
  • Altezza: 171 cm
  • Professione: Chef
Account social
Vita privata

Bruno Barbieri è nato il 12 Gennaio del 1962, a Medicina, in provincia di Bologna (Emilia Romagna).

I reportage dall'Italia e dal Mondo

La famiglia ha origini lucane. I genitori si chiamano Nello e di Ornella. Il padre si è trasferito in Spagna quando Bruno aveva solo 7 anni e ha vissuto lì per 15 anni. Sua mamma, invece, lavorava nel tessile. E’ stata lei a trasmettere la passione per la moda a Bruno. Ha due sorelle: Barbara e Brunella.

Ha trascorso l’infanzia con i nonni, nella campagna della prima periferia bolognese, in una casa dove si produceva tutto: pane, latte, formaggi, pasta e conserve.

La cucina è diventato il suo luogo preferito e la nonna Mimì il suo modello. Così, quando ha dovuto scegliere cosa fare dopo le scuole medie, l’istituto alberghiero è sembrata la decisione più logica.

Subito dopo aver frequentato l’Istituto Alberghiero, è diventato terzo cuoco sull’Oceanic (sulla quale ha fatto il giro del Mondo). Ha avuto la fortuna di cucinare per personaggi e artisti famosi (come Andy Warhol). Al termine del viaggio è tornato in Italia per lavorare in piccoli ristoranti della sua regione.

Ha, poi, iniziato a gestire “il Trigabolo” con Igles Corelli, Mauro Gualandi e Giacinto Rossetti (grazie al quale ha ottenuto 2 stelle Michelin). Successivamente ha aperto “L’arquade” a Verona (un ristorante dall’atmosfera cinquecentesca). Nel 2016 ha aperto il famoso “Fourghetti” (dove lavorerà anche l’ex concorrente di MasterChef “Maradona Youssef”).

Carriera
Bruno Barbieri ha 4 ristoranti:
  • Ristorante Il Trigabolo di Argenta: 2 Stelle Michelin (dal 1980 al 1990);
  • Ristorante La Grotta di Brisighella: 1 Stella Michelin (dal 1994 al 1995);
  • Ristorante Locanda Solarola: 2 Stelle Michelin Michelin (dal 1996 al 2000);
  • Ristorante Arquade – Relais Chateaux Villa del Quar: 2 Stelle Michelin (dal 2001 al 2011); 3 Forchette guida Gambero Rosso (dal 2005 al 2009).
I programmi Tv dove Bruno Barbieri ha preso parte:
  • MasterChef Italia 2011 (giudice)
  • Junior MasterChef 2014- 2016 (Giudice)
  • Quelli che il calcio 2015-2016 (Inviato)
  • Celebrety MasterChef 2017 2018 (Giudice)
  • Bruno Barbieri 4 Hotel (in corso)
  • MasterChef All Stars Italia 2018 (Giudice)
  • Masterchef 2021 (giudice)
I libri scritti da Bruno Barbieri:
  • Tegami, 2005;
  • L’uva nel piatto, 2006;
  • Mangiare da cani, 2006;
  • Squisitamente senza glutine, 2007;
  • Polpette, che passione!, 2008;
  • Fuori dal guscio, 2008;
  • Cipolle buone da far piangere, 2009;
  • Ripieni di bontà, 2009;
  • Tajine senza frontiere, 2010;
  • Pasta al forno e gratin, 2012;
  • Via Emilia, via da casa, 2014;
  • Cerco sapori in piazza Grande. 70 ingredienti per 70 ricette, 2015;
  • Domani sarà più buono. Da ogni piatto possono nascere nuove ricette, 2019.
Amori

Bruno Barbieri non è sposato e sulle sue relazioni parla molto.

In un’intervista ha dichiarato: “Non cerco donne, le donne vanno e vengono. Però vorrei un figlio prima dei 60 anni“. Più precisamente vorrebbe una figlia femmina, poiché i maschi sono troppo interessati ai videogiochi mentre con una femmina si divertirebbe molto a fare shopping.

Sono girate voci sulla sua presunta omosessualità, che lo chef ha smentito. Ha, però, dichiarato di aver avuto incontri con più di una persona in cui erano presenti anche uomini.

Curiosità su Bruno Barbieri

In alcune interviste ha dichiarato il difficile rapporto avuto con il padre (con il quale ebbe occasione di avere un rapporto duraturo soltanto in età adulta) e il suo timore che questi non apprezzasse la sua scelta professionale nel settore della cucina.

A Verissimo, nel 2019, ha detto: “Non mi manca una moglie, le mogli vanno e vengono, e alla fine ci può anche stare che uno non ce l’abbia, chi se ne frega. Quello che mi manca è un figlio. […] Mi conosco, non sarei mai riuscito a diventare Bruno Barbieri avendo una famiglia, perché una famiglia va seguita, una moglie va amata tutti i giorni, i figli vanno portati a messa la domenica, al doposcuola. Il mio lavoro non me lo avrebbe permesso e io non sarei mai stato capace di dire ‘ok, li affido a una tata bilingue’“.

Desidera un giorno poter cucinare per la regina Elisabetta II.

Sogna di poter recitare in un film con Johnny Depp sul mondo della cucina.

Tifa Inter.

Le porte della tv si sono aperte quando la produzione di MasterChef gli ha fatto una telefonata per proporgli di diventare giudice. Prima, però, lo hanno messo alla prova facendogli assaggiare 3 piatti per riconoscere quello di uno chef famoso. Piatto che Barbieri ha subito riconosce.

Ha lavorato con lo chef Roberto Valbuzzi di “Cortesie per gli Ospiti“.

Ha partecipato a dei video per sponsorizzare MasterChef, prodotti da Ciro Priello e i The Jackal.

E’ stato insignito di 7 stelle Michelin, rimanendo per molti anni lo chef italiano ad aver ottenuto tale riconoscimento il maggior numero di volte (record, poi, superato da Enrico Bartolini).

Nel corso della sua vita ha aperto molti ristoranti in diverse parti del mondo, perfino in Brasile e a Londra.

Video

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.