I nuovi sospetti sul visus nato nel laboratorio di Wuhan

Matthew Pottinger: “Ci sono sempre più prove. Il laboratorio cinese è la più probabile sorgente del virus”

I nuovi sospetti sul visus nato nel laboratorio di Wuhan
Matthew Pottinger, vice consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, è stato tra i primi a sostenere che il virus del Covid-19 sia nato in laboratorio di Wuhan, in Cina. “Ci sono sempre più prove. Il laboratorio cinese è la più probabile sorgente del virus“, ha detto Pottinger.

L’Istituto di Virologia di Wuhan si trova ad appena 18 km dal famoso mercato con i pipistrelli vivi, come prima fonte del coronavirus. Pottinger ha detto che il virus potrebbe essere sfuggito, “a causa di una fuga o di un incidente“. E ha aggiunto: “Anche figure dell’establishment cinese a Pechino hanno apertamente escluso la storia del mercato“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Bisogna, però, sempre ribadire che uno studio pubblicato su Nature Medicine ha dimostrato che il virus è nato in natura e non in laboratorio.

Matthew Pottinger, che parla correntemente cinese, ha fatto il giornalista per Reuters e Wall Street Journal. Ha, poi, servito nel corpo dei Marines ed è stato, infine, capo dell’ufficio asiatico della NSA. Da corrispondente ha conosciuto l’intimidazione di Pechino ai tempi dell’epidemia di Sars. In un articolo del 2005 sul Wall Street Journal, ha raccontato di essere stato ripreso in video dalla polizia cinese, di come doveva buttare i suoi appunti nella toilette per non essere controllato e come era stato aggredito da “un gorilla del governo” in un locale di Pechino.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.