Room Monitor, il sensore che rileva l’odore del Covid-19

Roboscientific ha messo a punto Room Monitor, un dispositivo che rileva il Covid-19 nei locali “annusando” l’aria e l’odore del corpo

Room Monitor, il sensore che rileva l'odore del Covid-19
Room Monitor il sensore che rileva l’odore del Covid-19. Un team di scienziati ha sviluppato un sensore in grado di rilevare in 15 minuti se qualcuno è stato infettato dal Covid-19.

Il dispositivo, creato dalla società inglese RoboScientific, e che costa circa 5.000 sterline (circa 6.000 euro), utilizza sensori in grado di rilevare un odore particolare che deriva da cambiamenti chimici sulla pelle o nel respiro delle persone infette da Covid-19. Il virus provoca un cambiamento nei composti organici volatili (VOC) che compongono l’odore del corpo, generando un'”impronta digitale” che non può essere rilevata dall’uomo, ma può essere riconosciuta dal dispositivo quando assorbe l’odore.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
Come funziona

Il dispositivo, che può essere montato a parete o a soffitto, è programmato per inviare automaticamente i risultati positivi alla persona designata tramite SMS o e-mail. Se rileva tracce di Covid-19, il dispositivo è progettato per inviare un messaggio agli abitanti dell’abitazione o ai proprietari del locale, in modo da poter tracciare velocemente i presenti e poter organizzare operazioni di screening.

Dopo essere stato installato in una stanza, il Room Monitor rileva campioni d’aria a intervalli regolari di 15 o 30 minuti, testandoli in automatico. Non necessita di operatori umani, perché si ricalibra in automatico alla fine di ogni ciclo di monitoraggio, per prepararsi subito al test successivo.

Installato in locali e luoghi pubblici al chiuso potrebbe tenere sotto controllo la situazione epidemiologica di un territorio senza tamponi.

Secondo la ricerca della London School of Hygiene & Tropical Medicine e della Durham University, il dispositivo ha un tasso di precisione compreso del 98-100%. Ciò significa che è accurato quanto un test PCR (tampone).

Il professor James Logan (capo del Dipartimento di controllo delle malattie dell’LSHTM) che ha guidato lo studio, ha detto: “Questi risultati sono davvero promettenti e dimostrano il potenziale per l’utilizzo di questa tecnologia come test rapido e non invasivo con incredibile precisione. Tuttavia, sono necessari ulteriori test per confermare se questi risultati possono essere replicati in contesti reali“.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.