Chi sono i 23 ministri del Governo Draghi

23 ministri, 15 dei quali dai partiti e i rimanenti 8 tecnici. 15 uomini e 8 donne. Chi sono?

Chi sono i 23 ministri del Governo Draghi
Chi sono i 23 ministri del Governo Draghi. La squadra di governo è formata da 23 ministri, 15 arrivano dai partiti e i rimanenti 8 sono tecnici. 15 sono uomini e 8 sono donne.

4 sono del M5s (Movimento 5 Stelle), 3 del PD (Partito Democratico), 3 della Lega, 3 di FI (Forza Italia), 1 di Leu (Liberi e Uguali) e 1 di Italia Viva.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

I 4 ministri del M5s (tutte riconferme del Conte 2, anche se in alcuni casi in ruoli diversi):
  • Federico D’Incà: Ministro dei Rapporti con il Parlamento (riconfermato);
  • Luigi Di Maio: Ministro degli Esteri (riconfermato);
  • Stefano Patuanelli: Ministro delle Politiche agricole (ex Ministro dello Sviluppo Economico);
  • Fabiana Dadone: Ministro delle Politiche giovanili (ex Ministro della Pubblica Amministrazione).
I 3 ministri del PD (di cui 2 riconferme):
  • Lorenzo Guerini: Ministro della Difesa (riconfermato);
  • Dario Franceschini: Ministro della Cultura (riconfermato);
  • Andrea Orlando: Ministro della Lavoro.
I 3 ministri della Lega:
  • Giancarlo Giorgetti: Ministro dello Sviluppo Economico;
  • Erika Stefani: Ministro per le disabilità;
  • Massimo Garavaglia: Ministro del Turismo.
I 3 ministri di Forza Italia:
  • Renato Brunetta: Ministro della Pubblica Amministrazione;
  • Mara Carfagna: Ministro del Sud;
  • Maria Stella Gelmini: Ministro degli Affari regionali.
L’unico ministro di Leu:
  • Roberto Speranza: Ministro della Salute (riconfermato).
L’unico ministro di Italia Viva:
  • Elena Bonetti: Ministro della Famiglia e Pari Opportunità (riconfermata).
Chi perde il M5s:
  • Alfonso Bonafede: ex Ministro della Giustizia;
  • Nunzia Catalfo: ex Ministro del Lavoro;
  • Lucia Azzolina: ex Ministro dell’Istruzione;
  • Paola Pisano: ex Ministro dell’innovazione;
  • Riccardo Fraccaro: ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio.
Chi perde il PD:
  • Roberto Gualtieri: ex Ministro dell’Economia e delle Finanze;
  • Francesco Boccia: ex Ministro degli Affari Regionali e Autonomie;
  • Giuseppe Provenzano: ex Ministro del Sud;
  • Vincenzo Amendola: ex Ministro per gli Affari Europei;
  • Paola De Micheli: ex Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Chi perde Italia Viva:
  • Teresa Bellanova: ex ministro alle Politiche agricole.
I cosiddetti “ministri tecnici”:
  • Roberto Garofoli: Sottosegretario alla presidenza del Consiglio;
  • Luciana Lamorgese: Ministro dell’Interno (riconfermata);
  • Marta Cartabia: Ministro della Giustizia;
  • Daniele Franco: Ministro dell’Economia e delle finanze;
  • Roberto Cingolani: Ministro della Transizione ecologica;
  • Enrico Giovannini: Ministro dei Trasporti e delle infrastrutture;
  • Patrizio Bianchi: Ministro dell’Istruzione;
  • Cristina Messa: Ministro dell’Università e della ricerca;
  • Vittorio Colao: Ministro dell’Innovazione tecnologica e la transizione digitale.
Chi sono i “ministri tecnici”:
  • Roberto Garofoli: magistrato italiano, giudice del Consiglio di Stato, è stato Capo di Gabinetto del Ministero dell’economia e delle finanze;
  • Luciana Lamorgese: dirigente pubblica e prefetto;
  • Marta Cartabia: ex presidente della Corte costituzionale;
  • Daniele Franco: direttore generale di Bankitalia e uomo di fiducia di Draghi;
  • Roberto Cingolani: fisico, docente italiano, responsabile dell’innovazione tecnologica di Leonardo;
  • Enrico Giovannini: ex presidente dell’Istat;
  • Patrizio Bianchi: economista, professore universitario e saggista italiano;
  • Cristina Messa: medico e accademica italiana;
  • Vittorio Colao: dirigente d’azienda.
L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.