Il 9 maggio la Russia potrebbe proclamare la “guerra totale”?

Lo ha scritto il quotidiano britannico “The Independent”. Questo passaggio permetterebbe al governo russo di proclamare la legge marziale

Il 9 maggio la Russia potrebbe proclamare la guerra totale
Il 9 maggio la Russia potrebbe proclamare la guerra totale? Il presidente russo Vladimir Putin potrebbe abbandonare il termine “operazione speciale” e dichiarare una “guerra totale contro l’Ucraina“. Lo sostiene il quotidiano britannico The Independent, citando fonti russe e occidentali. Secondo il quotidiano inglese, i vertici dell’esercito vorrebbero che l’annuncio della svolta avvenisse in occasione della parata della Giornata della vittoria il 9 maggio.

Già il segretario della Difesa inglese, Ben Wallace, aveva profetizzato, ai microfoni della Lbc: “Putin affermerà che la Russia è in guerra con i nazisti del mondo e ha bisogno di mobilitare in massa la popolazione“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Ricordiamo, però, che Inghilterra e Stati Uniti sono i Paesi che più di tutti spingono per la prosecuzione del conflitto.

Cosa succederebbe in caso di annuncio di “guerra totale”?

Innanzitutto, la Russia avrebbe la facoltà di imporre la legge marziale.

Inoltre, potrebbe coinvolgere nel conflitto anche i suoi alleati, quelli appartenenti all’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (Csto), alleanza difensiva nata nel 1992 e sottoscritta, oltre che da Mosca, anche da Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.