Sapir Berman, il primo arbitro di calcio transgender

In Israele, il 27enne transgender Sapir Berman arbitrerà nella prima divisione con il nome di Sapir Berman

Sapir Berman, il primo arbitro di calcio transgender
Il primo arbitro di calcio transgender. In Israele, il 27enne transgender Sapir Berman arbitrerà nella prima divisione con il nome di Sapir Berman. Berman è nota per essere una degli arbitri top del campionato israeliano. L’associazione degli arbitri ha affermato che Berman continuerà la sua carriera senza ostacoli. L’amministratore delegato Jair Teper ha dichiarato: “L’identità di genere non è importante per noi, ciò che conta sono le competenze sul campo di calcio“.

Sapir Berman ha detto: “Ho deciso di uscire allo scoperto e di mostrare chi sono. Per me stessa, per il mio benessere, ma anche per i miei cari. Mi sono sempre vista come una donna, fin dalla giovane età. In un primo momento non sapevo come definirlo, come chiamarlo, ma c’è stata sempre attrazione per il lato femminile e invidia verso le altre donne. Avevo capito che la società non mi avrebbe accettato, non sarebbe stata dalla mia parte, quindi ho continuato così per quasi 26 anni. Mi vedo come una donna da quando ero bambino. Non voglio più nascondermi. Ho avuto molto successo come uomo. Ma alla fine ho deciso di mostrare chi sono veramente“.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Ora la Federazione israeliana si sta consultando sia con la UEFA sia con la FIFA per sapere come accogliere gli arbitri transgender.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.