Partite truccate: 665 incontri sospetti nel 2021

Sono i dati diffusi da “Sportradar Integrity Services” che, grazie al suo sistema di monitoraggio, rileva attività sospette in 12 diversi sport

Partite truccate, oltre 500 match di calcio sospetti nel 2021
Partite truccate: 665 incontri sospetti nel 2021.. Sono più di 1100 le partite sospette rilevate da aprile 2020, di cui 655 nei primi 9 mesi del 2021. Sono i dati diffusi da “Sportradar Integrity Services“, il fornitore globale di soluzioni per l’integrità dello sport e partner di oltre 100 federazioni e leghe sportive che, grazie al suo sistema di monitoraggio, l’Universal Fraud Detection System (UFDS), rileva eventuali attività sospette in 12 diversi sport e in oltre 70 Paesi.

Secondo i dati, il calcio è lo sport a maggior rischio di corruzione, con oltre 500 partite sospette rilevate nel 2021. Circa il 40% delle attività sospette segnalate all’interno delle competizioni calcistiche nazionali proviene da campionati di terzo livello e inferiori (inclusi i campionati giovanili).

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Oltre al calcio, Sportradar ha rilevato attività sospette in 37 partite di tennis, 19 di basket, 11 di tennis tavolo, 9 di hockey su ghiaccio e 6 di cricket. Altre attività sospette sono state identificate nei match di pallavolo, pallamano e beach volley.

A livello globale, Sportradar ha rilevato 382 segnalazioni sospette in Europa, 115 in America Latina, 74 in Asia, 43 in Africa, 10 in Medio Oriente e 9 in Nord America.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.