La Ever Given è stata disincagliata dal Canale di Suez

Il Canale di Suez è parzialmente libero e il traffico internazionale potrà riprendere il suo normale corso

La Ever Given è stata disincagliata dal Canale di Suez
La Ever Given è stata disincagliata dal Canale di Suez. Martedì 23 marzo la nave Ever Given era rimasta bloccata nel Canale di Suez, in Egitto. La nave è lunga 400 metri, larga 59, e pesa oltre 200mila tonnellate.

Si era pensato di alleggerirla per poi riprovare a portarla a galla. Questa operazione, però, avrebbe comportato la rimozione dei 20mila container che la nave trasporta, e avrebbe potuto richiedere molti giorni.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Le operazioni per liberare la nave sono andate avanti per giorni, e nella notte tra domenica e lunedì con l’aiuto dell’alta marea, la nave è stata spostata. Per essere liberata, la nave è stata affiancata da diverse navi-rimorchio su ciascun lato, mentre si è tentato di allargare gli argini del canale con delle escavatrici.

Il presidente dell’Autorità che gestisce il Canale di Suez, il tenente Osama Rabie, ha detto che l’imbarcazione è dritta per l’80%, che la prua della nave sarebbe stata danneggiata quando si è arenata, e che le navi riprenderanno il normale transito soltanto quando la nave sarà completamente a galla.

In quasi una settimana di blocco ci sono state enormi ripercussioni economiche, perché il Canale di Suez garantisce quasi il 7% del traffico mercantile mondiale, ed è una delle fonti di entrate annuali principali per l’Egitto.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.