E’ morto Vicente Fernandez

E’ morto a 81 anni Vicente Fernandez, la superstar messicana della musica ranchera

E' morto Vicente Fernandez
E’ morto Vicente Fernandez. E’ morto a 81 anni la superstar messicana della musica ranchera. Era ricoverato in ospedale da alcuni mesi a seguito di una caduta (in quel contesto gli avevano diagnosticato la sindrome di Guillain–Barré, una malattia autoimmune che porta progressive lesioni ai nervi). La conferma della morte è stata data sulla sua pagina Facebook. “Riposa in pace signor Vicente Fernández. Siamo spiacenti di informarvi della sua morte domenica 12 dicembre alle 6:15. È stato un onore e un grande orgoglio condividere con tutti una grande carriera musicale e dare tutto per il suo pubblico. Grazie per continuare ad applaudire, grazie per continuare a cantare. #Chente è ancora il re“.

Era un’icona nazionale, ma negli ultimi anni aveva dovuto far fronte a svariati problemi fisici che lo avevano anche costretto ad interrompere improvvisamente il suo tour di addio a causa di un ricovero per un’embolia polmonare.

I reportage dall'Italia e dal Mondo
Chi era Vicente Fernandez

Vicente “Chente” Fernández Gómez è nato il 17 febbraio del 1940 a Huentitán El Alto, Guadalajara (Messico). E’ stato un cantante, attore e produttore cinematografico messicano.

Tra le sue canzoni più celebri “Volver, Volver“, “Por Tu Maldito Amor“, “Acá Entre Nos“, “Hermoso Cariño” e “Mujeres Divinas“. Brani che hanno fatto da colonna sonora a decenni di telenovelas.

Ha vinto 4 Grammy Awards e 8 Latin Grammy.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.