È morto Pierre Cardin, lo stilista che ha rivoluzionato il mondo della moda

È morto a 98 anni Pierre Cardin, lo stilista italiano naturalizzato francese considerato tra i padri del prêt-à-porter

È morto Pierre Cardin, lo stilista che ha rivoluzionato il mondo della moda
È morto Pierre Cardin. Aveva 98 anni ed era ricoverato all’American Hospital di Neuilly, vicino a Parigi. Stilista italiano, naturalizzato francese, è considerato tra i padri del prêt-à-porter. Ha inoltre rivoluzionato il mondo della moda grazie al suo stile d’avanguardia fatto di motivi geometrici e silhouette unisex.

Chi era Pierre Cardin

Il vero nome di Pierre Cardin è Pietro Costante Cardin. E’ nato il 2 luglio del 1922 a San Biagio di Callalta, Treviso (Italia). La famiglia, ricca di possidenti terrieri, andò in rovina durante la Prima guerra mondiale e nel 1924 si trasferì in Francia.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

E’ considerato uno dei pionieri del prêt-à-porter (abiti confezionati e non fatti su misura). com’era normale fino agli anni ’50. E’, inoltre, famoso per i vestiti all’avanguardia, dalle forme geometriche e dai tessuti sperimentali, tanto che viene definito stilista “futurista“.

Nel 1947, quando lo stilista francese Christian Dior aprì il suo studio, Cardin divenne il primo sarto e partecipò all’invenzione del New Look, lo stile che valorizzava l’eleganza e una forma a clessidra del corpo femminile.

Nel 1950 fondò la sua omonima azienda di moda. Nel 1954 inventò il cosiddetto “bubble dress“: vestito più stretto in vita e con un rigonfiamento della gonna.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.