Coppie gay, il figlio avrà la pensione del “genitore non biologico”

La Corte Costituzionale ha deciso che l’INPS dovrà pagare l’assegno di reversibilità dopo la morte del “genitore non biologico”

Coppie gay, il figlio avrà la pensione del
Coppie gay, il figlio avrà la pensione del “genitore non biologico”. La Corte Costituzionale ha deciso che l’INPS dovrà pagare l’assegno di reversibilità dopo la morte del “genitore non biologico“. È la prima volta in Italia.

Luca (nome di fantasia) ha perso uno dei suoi due genitori quando aveva 5 anni. Nel 2015, Giulio (nome di fantasia), dirigente d’azienda, è morto d’infarto a 40 anni. Luca, nato nel 2010 con “gestazione di supporto” negli Stati Uniti, è stato cresciuto a Milano da Corrado (nome di fantasia) e Giulio. Corrado è il “genitore biologico“, mentre Giulio era il “genitore non biologico” (il cosiddetto “padre intenzionale”).

I reportage dall'Italia e dal Mondo

La Corte d’Appello di Milano ha condannato l’INPS a garantire a Corrado e a Luca la pensione di reversibilità di Giulio (morto prima che in Italia vi fosse la legge sulle unioni civili e le adozioni speciali per i figli di coppie gay).

Alexander Schuster, l’avvocato che si è occupato di questa causa ha detto: “Luca nasce negli Stati Uniti nel 2010 da una madre surrogata e dall’amore di Corrado e Giulio, che si sposano sempre negli States nel 2013. Vivono vicino a Milano. Giulio muore a causa di un infarto fulminante nel 2015, senza aver potuto ancora riconoscere in Italia il piccolo Luca. Con un lungo lavoro burocratico e giuridico, grazie anche all’intelligenza di una funzionaria di anagrafe, nel 2017 siamo riusciti a far trascrivere, post mortem, il certificato di matrimonio americano di Giulio e Corrado. E il certificato di nascita di Luca che negli States risultava con due papà“.

Sulla sentenza ha detto: “È una sentenza storica in una situazione che mette il diritto spalle al muro di fronte ad un dramma. La Corte di appello di Milano fa giustizia e condanna l’INPS a riconoscere a questa famiglia gli stessi diritti che riconosce ad ogni altra famiglia. Le famiglie arcobaleno non vivono solo la gioia e le emozioni della genitorialità. Esse vivono anche dolorosi conflitti di coppia. Esse vivono i drammi di una morte inattesa e prematura“.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.