Come funzionano i test salivari approvati dal ministero della Salute

Secondo una circolare ministero della Salute, per rilevare l’infezione da Covid-19 si possono usare anche i test salivari

Come funzionano i test salivari approvati dal ministero della Salute
Come funzionano i test salivari approvati dal ministero della Salute. Nel momento in cui non sia possibile avere a diposizione tamponi oro-nasofaringei, per rilevare un’infezione da Covid-19 si possono usare anche i test salivari. Lo indica la circolare del ministero della Salute.

La circolare, però, ribadisce che il test molecolare su campione nasofaringeo e orofaringeo rimane lo standard internazionale in termini di sensibilità e specificità per la diagnosi di Covid-19.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

La metodica di real-time RT-PCR (Reverse Transcription-Polymerase Chain Reaction), che è quella più diffusa fra i test molecolari, permette, attraverso l’amplificazione dei geni virali maggiormente espressi, di rilevare la presenza del genoma virale oltre che in soggetti sintomatici, anche in presenza di bassa carica virale, spesso pre-sintomatici o asintomatici“.

In caso di mancata e pronta disponibilità di test molecolari, o in condizioni d’urgenza determinate dalla necessità di prendere decisioni di sanità pubblica in tempi rapidi, si può ricorrere ai test antigenici sempre su campione nasofaringeo e orofaringeo, quali i test antigenici da eseguire in laboratorio, oppure ai test antigenici rapidi con lettura in fluorescenza o basati su microfluidica con lettura in fluorescenza, che rispondano alle caratteristiche di sensibilità e specificità minime“.

La presenza di SARS-CoV-2 è stata dimostrata anche nei campioni salivari in individui asintomatici o pre-sintomatici. La saliva conterrebbe una carica virale significativamente più elevata in pazienti con fattori di rischio per Covid-19 di grave entità (fra cui sesso maschile, età avanzata, specifiche condizioni patologiche respiratorie, cardiovascolari, oncologiche sottostanti e altre condizioni patologiche) e sembrerebbe correlata ai sintomi di Covid-19, in particolare ad ageusia /disgeusia (perdita o alterazione del gusto, ndr)“.

Le linee guida sull’uso e la registrazione dei test salivari
  • Il campione di saliva può essere considerato un’opzione per il rilevamento dell’infezione da SARS-CoV-2 qualora non sia possibile ottenere tamponi oro-nasofaringei.
  • La saliva può essere utilizzata come alternativa ai tamponi oro-nasofaringei per l’identificazione di infezione da SARS-CoV-2 preferibilmente entro i primi 5 giorni dall’inizio dei sintomi.
  • Il campione di saliva può essere considerato un’opzione per il rilevamento dell’infezione da SARS CoV-2 in individui asintomatici sottoposti a screening ripetuti per motivi professionali o di altro tipo, per aumentare l’accettabilità di test ripetuti, in particolare: se vengono sottoposti a screening individui molto anziani o disabili e in caso di carenza di tamponi.
  • I dati sull’uso della saliva in pazienti pediatrici sono limitati, anche se, data la semplificazione della tecnica di prelievo i test salivari possono rappresentare uno strumento utile per il monitoraggio e controllo dell’infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico.
  • L’utilizzo dei test salivari va condotto in coerenza con la normativa sui Dispositivi medico-diagnostici in vitro, e che i soggetti preposti all’organizzazione di attività di screening devono garantire che la raccolta e le fasi successive avvengano secondo le indicazioni previste dal fabbricante.
  • I test molecolari su campione salivare dovranno essere segnalati nel sistema di sorveglianza.
  • Gli esiti dei test molecolari su campione salivare (anche se effettuati da laboratori, strutture e professionisti privati accreditati dalle Regioni) devono essere inseriti nel sistema informativo regionale di riferimento.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.