200 ettari di bosco bruciati a l’Aquila

Da giorni vigili del fuoco e protezione civile sono a lavoro per contenere l’enorme incendio divampato nei boschi dell’Aquila

200 ettari di bosco bruciati a l’Aquila
200 ettari di bosco bruciati a l’Aquila. Da giorni, vigili del fuoco e protezione civile sono a lavoro per contenere l’enorme incendio divampato nei boschi intorno al capoluogo dell’Abruzzo.

Secondo i carabinieri, i roghi, che interessano il Monte Omo (nella frazione di Arischia) e il Monte Pettino, sarebbero di origine dolosa.

I reportage dall'Italia e dal Mondo

Sul Monte Omo sono al lavoro 40 i vigili del fuoco che stanno operando a terra con il supporto aereo di 2 Canadair, 1 elicottero Erickson S64 e 1 elicottero AB412. Sul fronte di fuoco del Monte Pettino sono presenti 25 vigili del fuoco con 5 Canadair e 1 elicottero.

A complicare la situazione ha contribuito anche un nuovo focolaio sulla montagna davanti alla frazione di Cansatessa, divampato nel pomeriggio di ieri, venerdì 31 luglio. Il fuoco minaccia il popoloso quartiere di Pettino.

I carabinieri avrebbero trovato degli inneschi nella pineta delle montagne di Arischia e un innesco sul fronte di Cansatessa.

L'informazione è di parte. Ci sono giornali progressisti e giornali conservatori. La stessa notizia ti viene raccontata in modo diverso. Se cerchi un sito che ti spieghi le cose con semplicità, e soprattutto con imparzialità, allora questo è il posto giusto per te.

Cerchiamo le notizie del momento e te le spieghiamo meglio, senza giri di parole e senza influenzarti con le nostre opinioni.

FonteUfficiale.it è un sito di informazione generalista approvato da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News.